Sensori di pressione pneumatici: guasti e controlli. Come controllare i sensori tpms

Controllare i sensori di pressione dei pneumatici È possibile non solo al servizio con l'aiuto di dispositivi speciali (strumento diagnostico TPMS), senza smontarli dalla ruota, ma anche indipendentemente a casa o in garage, solo se rimosso dal disco. Il controllo viene effettuato in modo programmatico (utilizzando appositi dispositivi elettronici) o meccanicamente.

Soddisfare:

  • Come funziona il sensore di pressione dei pneumatici
  • Possibili malfunzionamenti del sensore ruota
  • Controllo dei sensori TPMS
  • Riparazione e sostituzione dei sensori negli pneumatici

Come controllare i sensori di pressione dei pneumatici

Dispositivo sensore pressione pneumatici

Il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici (in inglese - TPMS - Tyre Pressure Monitoring System) è costituito da due componenti principali. I primi sono sensori di pressione direttamente posizionati sulle ruote. Da loro, un segnale radio viene trasmesso a un dispositivo di ricezione situato nell'abitacolo. Il dispositivo ricevente, tramite il software disponibile, visualizza a video la pressione e la sua diminuzione o incoerenza con il set, si accende la spia di controllo pressione pneumatici.

Esistono due tipi di sensori: meccanici ed elettronici. I primi vengono installati al posto della bobina sulla ruota. Sono più economici, ma non altrettanto affidabili e si guastano rapidamente, quindi vengono utilizzati raramente. Ma quelli elettronici sono integrati nella ruota, molto più affidabili. A causa della loro posizione interna, sono protetti meglio e più precisi. Saranno discussi ulteriormente. Un sensore elettronico della pressione dei pneumatici è costituito dai seguenti elementi:

  • elemento di misurazione della pressione (manometro) situato all'interno della ruota (pneumatico);
  • un microchip, il cui compito è convertire un segnale analogico da un manometro a uno elettronico;
  • alimentazione sensore (batteria);
  • un accelerometro, il cui compito è misurare la differenza tra l'accelerazione reale e quella gravitazionale (questo è necessario per regolare le letture di pressione in base alla velocità angolare della ruota in rotazione);
  • antenna (nella maggior parte dei sensori, l'antenna è il tappo metallico del capezzolo).

Qual è la batteria nel sensore TPMS

I sensori hanno una batteria che può funzionare a lungo in modalità autonoma. Molto spesso si tratta di celle al litio con una tensione di 3 volt. Nei sensori che si trovano all'interno della ruota, sono installati elementi CR2450 e nei sensori installati sulla bobina - CR2032 o CR1632. Sono economici e affidabili. La durata media della batteria è di 5 ... 7 anni.

Qual è la frequenza del segnale dei sensori di pressione dei pneumatici

Sensori di pressione pneumatici progettati per installazione su europeo e asiatico le auto funzionano a una frequenza radio pari a 433 MHz e 434 MHze sensori progettati per americano automobili - su 315 MHz, è stabilito dalle norme pertinenti. Tuttavia, ogni sensore ha il proprio codice univoco. Pertanto, i sensori su una macchina non possono trasmettere un segnale a un'altra macchina. Inoltre, il dispositivo ricevente "vede" da quale sensore, cioè da quale particolare ruota proviene il segnale.

L'intervallo di trasmissione dipende anche dal sistema specifico. In genere, questo intervallo varia a seconda della velocità di spostamento dell'auto e della pressione esercitata su ciascuna ruota. In genere, l'intervallo più lungo per la guida lenta sarà di circa 60 secondi e, all'aumentare della velocità, può raggiungere i 3 ... 5 secondi.

Come funziona il sensore di pressione dei pneumatici

I sistemi di misurazione della pressione dei pneumatici operano sulla base di indicazioni dirette e indirette. I sensori misurano determinati parametri.Quindi, un'indicazione indiretta di un calo di pressione nella ruota è un aumento della velocità angolare di rotazione della ruota abbassata. Infatti, quando la pressione al suo interno diminuisce, diminuisce di diametro, quindi gira un po 'più velocemente di un'altra ruota sullo stesso asse. In questo caso, la velocità viene solitamente registrata dai sensori ABS. In questo caso, l'ABS e i sistemi di monitoraggio della pressione dei pneumatici sono spesso combinati.

Un altro segno indiretto di una gomma a terra è un aumento della temperatura dell'aria e della gomma. Ciò è dovuto ad un aumento della superficie di contatto della ruota con la strada. La temperatura viene registrata dai sensori di temperatura. La maggior parte dei sensori moderni misurano simultaneamente sia la pressione nella ruota che la temperatura dell'aria in essa. I trasmettitori di pressione hanno un'ampia gamma di temperature di esercizio. In media, varia da -40 a +125 gradi Celsius.

Ebbene, i sistemi di controllo diretto sono la misura diretta della pressione dell'aria nelle ruote. Di solito, tali sensori si basano sul funzionamento di elementi piezoelettrici incorporati, cioè, in effetti, manometri elettronici.

L'inizializzazione dei sensori dipende dal parametro che stanno misurando. I trasduttori di pressione vengono generalmente prescritti utilizzando strumenti software aggiuntivi. I sensori di temperatura iniziano a funzionare con un aumento o una diminuzione significativa della temperatura, quando supera i limiti consentiti. E il sistema ABS è solitamente responsabile del controllo della velocità di rotazione, quindi questi sensori vengono inizializzati attraverso di esso.

I segnali dal sensore non vanno costantemente, ma a intervalli regolari. Nella maggior parte dei sistemi TPMS, l'intervallo di tempo è dell'ordine di 60, tuttavia, in alcuni sistemi, all'aumentare della velocità, la frequenza di segnalazione diventa più frequente, fino a 2 ... 3 secondi.

Dall'antenna trasmittente di ciascun sensore, un segnale radio di una certa frequenza viene inviato al dispositivo ricevente. Quest'ultimo può essere installato sia nell'abitacolo che nel vano motore. Se i parametri di funzionamento della ruota escono dai limiti consentiti, il sistema invia un segnale di allarme al cruscotto o alla centralina elettronica.

Come registrare (associare) i sensori

Esistono tre metodi principali per collegare un sensore a un elemento del sistema ricevente.

Sette metodi per il binding dei sensori di pressione dei pneumatici

  • Automatico. In tali sistemi, il dispositivo ricevente, dopo un certo chilometraggio (ad esempio 50 chilometri), “vede” i sensori e li scrive nella sua memoria.
  • Stazionario. Dipende direttamente dal produttore specifico ed è indicato nelle istruzioni. Per prescrivere, è necessario premere una sequenza di pulsanti o altre azioni.
  • La rilegatura viene eseguita utilizzando attrezzature speciali.

Inoltre, molti sensori vengono attivati ​​automaticamente dopo che l'auto inizia a guidare. la rispettiva velocità può variare da produttore a produttore, ma di solito è di 10 ... 20 chilometri all'ora.

Durata del sensore di pressione dei pneumatici

La vita utile di un sensore dipende da molti parametri. Prima di tutto, sulla loro qualità. I sensori originali “vivono” per circa 5 ... 7 anni. Dopodiché, la loro batteria è solitamente scarica. Tuttavia, la maggior parte dei sensori generici economici funziona in modo molto meno efficiente. Di solito durano due anni. Possono ancora avere le batterie, ma i loro corpi cadono a pezzi e iniziano a "glitch". Naturalmente, se un sensore viene danneggiato meccanicamente, la sua durata può essere drasticamente ridotta.

Malfunzionamento del sensore di pressione dei pneumatici

Indipendentemente dal produttore, nella maggior parte dei casi, i guasti ai sensori sono di natura tipica. In particolare, possono verificarsi i seguenti malfunzionamenti del sensore di pressione pneumatici:

  • Batteria guasta... Questo è uno dei motivi più comuni per cui un sensore di pressione dei pneumatici per auto non funziona. La batteria può semplicemente perdere la sua carica (soprattutto se il sensore è già vecchio).
  • Danni all'antenna... Spesso l'antenna del sensore di pressione è un cappuccio metallico sul nipplo della ruota. Se il cappuccio è danneggiato meccanicamente, il segnale da esso potrebbe non arrivare affatto o venire in una forma errata.
  • Contatto con il sensore delle composizioni tecnologiche... Le prestazioni di un sensore di pressione dei pneumatici per auto dipendono dalla sua pulizia. In particolare, nessun prodotto chimico dalla strada o solo sporco, ammorbidente o altri mezzi destinati a proteggere i pneumatici non devono essere autorizzati a cadere sull'alloggiamento del sensore.
  • Danni al sensore... Il suo corpo deve essere avvitato allo stelo della valvola del nipplo. Il sensore TPMS può essere danneggiato a seguito di un incidente, di una riparazione non riuscita della ruota, di un'auto che colpisce un ostacolo critico, un pozzo o banale oa causa di un'installazione / smontaggio non riuscita. Quando si smonta una ruota presso uno smontagomme, avvertire sempre i lavoratori della presenza di sensori!
  • Attaccare il cappuccio al filo... Alcuni sensori utilizzano solo un cappuccio esterno in plastica. Hanno trasmettitori radio all'interno. Pertanto, i cappucci di metallo non possono essere avvitati su di essi, poiché c'è un'alta probabilità che si attacchino semplicemente al tubo del sensore sotto l'influenza di umidità e sostanze chimiche e sarà impossibile svitarli. In questo caso, vengono semplicemente tagliati e, di fatto, il sensore si guasta.
  • Depressurizzazione del nipplo del sensore... Ciò accade spesso quando si installano i sensori se non è stata installata una rondella di nylon di tenuta tra il nipplo e l'elastico interno, o invece di quando è stata installata una rondella metallica al posto di una rondella di nylon. Un'installazione errata provoca un attacco permanente dell'aria. E in quest'ultimo caso, la rondella potrebbe ancora attaccarsi al capezzolo. Quindi devi tagliare il dado, cambiare il raccordo.

Come controllare i sensori di pressione dei pneumatici

Il test del sensore di pressione della ruota inizia con un test del manometro. Se il manometro mostra che la pressione del pneumatico è diversa dalla pressione nominale, gonfiarla. Quando il sensore si comporta ancora in modo errato o l'errore non scompare, è possibile utilizzare il programma o un dispositivo speciale, quindi smontarlo ed eseguire ulteriori verifiche.

Notare che il pneumatico deve essere spurgato prima di rimuovere il sensore dalla ruota. E devi farlo su una ruota sospesa. Cioè, in condizioni di garage, usando un martinetto, è necessario appendere le ruote a turno.

Come identificare un sensore di pressione dei pneumatici difettoso

Prima di tutto, è necessario verificare le prestazioni dei sensori. Per fare ciò, è necessario avviare il motore e verificare se la spia della pressione dei pneumatici sul cruscotto è accesa o meno. In alcune auto, l'ECU è direttamente responsabile di questo. Sul pannello comparirà anche un avviso indicante un sensore specifico che mostra una pressione errata o una totale mancanza di segnale. Tuttavia, non tutte le auto hanno una spia che indica problemi con il sensore di pressione dei pneumatici. Per molti, le informazioni rilevanti vengono fornite direttamente alla centralina elettronica e quindi si verifica un errore. E solo dopo ha senso avviare un controllo software dei sensori.

Per i normali appassionati di auto, ce n'è uno comodo in grado di controllare la pressione nelle ruote senza un manometro. Per fare ciò, è necessario utilizzare lo strumento di scansione ELM 327 versione 1.5 e successive. L'algoritmo di verifica è il seguente:

Come scoprire un sensore per pneumatici difettoso (TPMS)

Schermata del programma HobDrive. Come scoprire un sensore per pneumatici difettoso

  • Devi scaricare e installare la versione gratuita del programma HobDrive sul tuo dispositivo mobile per lavorare con un'auto specifica.
  • Con l'aiuto del programma è necessario “comunicare” con il dispositivo diagnostico.
  • Vai alle impostazioni del programma. A tale scopo, avviare prima la funzione "Schermate", quindi "Impostazioni".
  • In questo menu è necessario selezionare la funzione "Parametri auto". Inoltre - "Impostazioni ECU".
  • Nella riga del tipo di ECU, è necessario selezionare il modello dell'auto e la versione del suo software, quindi fare clic sul pulsante OK, salvando così le impostazioni selezionate.
  • Successivamente, è necessario impostare i parametri dei sensori del pneumatico. A tale scopo, accedere alla funzione "Parametri TPMS".
  • Quindi su "Tipo" e "TPMS mancante o integrato". Questo imposta il programma.
  • Inoltre, per controllare gli pneumatici, è necessario accedere nuovamente al menu "Schermate" e premere il pulsante "Pressione pneumatici".
  • Lo schermo visualizzerà le informazioni sotto forma di un'immagine sulla pressione in un particolare pneumatico per auto, nonché sulla temperatura in esso.
  • Sempre nella funzione “Schermate” è possibile visualizzare le informazioni su ogni sensore, in particolare, il suo ID.
  • Se il programma non fornisce informazioni su un sensore, significa che questo è il "colpevole" dell'errore.

Per le auto prodotte dalla società VAG per uno scopo simile, è possibile utilizzare il programma "Vasya Diagnost" (VagCom). L'algoritmo di verifica viene eseguito come segue:

  • Un sensore deve essere lasciato nella ruota di scorta e posizionato nel bagagliaio. Le due anteriori devono essere situate nella cabina vicino alle porte del conducente e del passeggero, rispettivamente. I sensori posteriori devono essere posizionati in diversi angoli del bagagliaio, a destra ea sinistra, più vicini alle ruote.
  • Per controllare le condizioni delle batterie, è necessario avviare il motore o semplicemente accendere il motore. Successivamente, è necessario andare al controller numero 65 dal primo a 16 gruppi. Sono disponibili tre gruppi per un sensore. Se tutto va bene, il programma mostrerà zero pressione, temperatura e condizione delle batterie del sensore.
  • Allo stesso modo, puoi verificare la corretta risposta dei sensori alla temperatura. Ad esempio, mettendoli uno per uno sotto un deflettore caldo o in un baule freddo.
  • Per controllare lo stato delle batterie, è necessario andare allo stesso controller numero 65, in particolare ai gruppi 002, 005, 008, 011, 014. Là le informazioni mostrano quanto più presumibilmente ogni batteria rimane per funzionare in mesi. Confrontando queste informazioni con la temperatura emessa, è possibile prendere la decisione ottimale per sostituire l'uno o l'altro sensore o solo la batteria.

Controllo della batteria

Per il sensore rimosso, la prima cosa da fare è controllare la sua batteria (batteria). Secondo le statistiche, è per questo problema che il sensore smette più spesso di funzionare. Di solito la batteria è incorporata nel corpo del sensore e coperta da una copertura protettiva. Tuttavia, ci sono sensori con una custodia completamente sigillata, cioè per i quali non è prevista la sostituzione della batteria. Resta inteso che tali sensori devono essere completamente sostituiti. Di solito i sensori europei e americani non sono pieghevoli, mentre quelli coreani e giapponesi sono pieghevoli, cioè possono cambiare la batteria.

Di conseguenza, se la custodia è pieghevole, a seconda del design del sensore, è necessario smontarla e rimuovere la batteria. Successivamente, sostituirlo con uno nuovo e controllare il funzionamento del sensore di pressione dei pneumatici. Se non è pieghevole, dovrai cambiarlo o aprire la custodia ed estrarre la batteria, quindi incollare di nuovo la custodia.

Batterie a bottone con una tensione nominale di 3 Volt. Tuttavia, le batterie nuove di solito producono una tensione di circa 3,3 Volt e, come dimostra la pratica, il sensore di pressione può "guastarsi" quando la batteria è scarica fino a 2,9 Volt.

Rilevante per i sensori che funzionano su un elemento per circa cinque anni e più, fino a 7 ... 10 anni. Quando viene installato un nuovo sensore, di solito deve essere inizializzato. Questo viene fatto dal software, a seconda del sistema specifico.

Ispezione visuale

Durante il controllo, è imperativo controllare visivamente il sensore. In particolare, controlla se il suo corpo non è scheggiato, incrinato, se qualche parte è rotta. Particolare attenzione deve essere prestata all'integrità del cappuccio sul capezzolo, poiché, come indicato sopra, nella maggior parte dei progetti funge da antenna trasmittente. Se il tappo è danneggiato, deve essere sostituito con uno nuovo.In caso di danni alla custodia del sensore, le possibilità di ripristinare l'operatività sono molto inferiori.

Prova di pressione

I sensori TPMS possono anche essere testati utilizzando mezzi appositamente progettati. In particolare, i gommisti hanno speciali camere di pressione in metallo chiuse ermeticamente. Contengono i sensori da testare. Un tubo di gomma con un nipplo per il pompaggio dell'aria nel suo volume si adatta al lato della scatola.

Puoi costruire tu stesso una struttura simile. Ad esempio, da una bottiglia di vetro o plastica con un coperchio ermeticamente chiuso. E posizionare il sensore al suo interno e collegare un tubo flessibile sigillato in modo simile con un capezzolo. Tuttavia, il problema qui è che, in primo luogo, questo sensore deve trasmettere un segnale al monitor. Se non è presente un monitor, tale controllo è impossibile. In secondo luogo, è necessario conoscere i parametri tecnici del sensore e le caratteristiche del suo funzionamento.

Controllo con mezzi specializzati

I servizi specializzati spesso dispongono di hardware e software speciali per il controllo dei sensori di pressione dei pneumatici. Alcuni dei più popolari sono gli scanner di pressione ei sensori di pressione di Autel. Ad esempio, uno dei modelli più semplici è Autel TS408 TPMS. Può essere utilizzato per attivare e diagnosticare quasi tutti i sensori di pressione. In particolare, le sue prestazioni, lo stato della batteria, la temperatura, le impostazioni di modifica e le impostazioni del software.

Tuttavia, lo svantaggio di tali dispositivi è ovvio: il loro prezzo elevato. Ad esempio, il modello di base del dispositivo specificato a partire dalla primavera del 2020 è di circa 25 mila rubli russi.

Riparazione del sensore di pressione dei pneumatici

Le misure di riparazione dipenderanno dai motivi del guasto del sensore. Il tipo più comune di autoriparazione è la sostituzione della batteria. Come accennato in precedenza, la maggior parte dei sensori non è separabile, quindi si presume che la batteria non possa essere sostituita.

Se la custodia del sensore non è separabile, per sostituire la batteria può essere aperta in due modi. Il primo è tagliare, il secondo è sciogliere, ad esempio, con un saldatore. Puoi tagliarlo con un seghetto, un seghetto alternativo, un potente coltello o oggetti simili. Usare un saldatore per fondere l'alloggiamento di plastica deve essere estremamente attento, soprattutto se l'alloggiamento del sensore è piccolo. È meglio usare un saldatore piccolo e debole. La sostituzione della batteria stessa non è difficile. L'importante è non confondere la marca della batteria e la polarità. Dopo aver sostituito la batteria, non dimenticare che il sensore deve essere inizializzato nel sistema. A volte ciò avviene automaticamente, ma nella maggior parte dei casi avviene in base a un dato, per auto specifiche, algoritmo.

Secondo le statistiche, i sensori di pressione dei pneumatici originali sulle auto Kia e Hyundai non durano più di cinque anni. Anche l'ulteriore sostituzione della batteria spesso non aiuta. Di conseguenza, di solito vengono sostituiti con nuovi.

Quando si rimuove lo pneumatico dai sensori di pressione, il nipplo è spesso danneggiato. Un modo per risolvere questo problema è infilare un filo sulla superficie interna del capezzolo con un rubinetto. Di solito è un filo da 6 millimetri. E di conseguenza, devi prendere il capezzolo dalla vecchia fotocamera e tagliare tutta la gomma da esso. Più avanti, tagliare in modo simile una filettatura esterna dello stesso diametro e passo. E combina questi due dettagli ricevuti. In questo caso, è preferibile trattare la struttura con un sigillante.

Se la tua auto inizialmente non aveva sensori di pressione delle ruote, allora ci sono sistemi universali che puoi acquistare e installare in aggiunta. Tuttavia, come notano gli esperti, di solito tali sistemi e, di conseguenza, i sensori sono di breve durata. Inoltre, quando si installa un nuovo sensore nella ruota, deve essere riequilibrato !!! Pertanto, per l'installazione e il bilanciamento, è imperativo contattare il montaggio del pneumatico per chiedere aiuto, poiché l'attrezzatura appropriata è disponibile solo lì.

Conclusione

Prima di tutto, ciò che deve essere controllato al sensore di pressione dei pneumatici è la batteria. Soprattutto se il sensore è in servizio da più di cinque anni. È meglio controllare il sensore utilizzando strumenti specializzati. Quando si sostituisce un sensore con uno nuovo, è imperativo "registrarlo" nel sistema in modo che lo "veda" e funzioni correttamente. E non dimenticare, quando si cambiano gli pneumatici, di avvisare il lavoratore che un sensore di pressione è installato nella ruota.