Controllo del sensore di pressione dell'olio per la manutenzione con un multimetro, un compressore con una lampadina, un manometro (metodi di base)

La domanda è come controllare il sensore di pressione dell'olio (di seguito denominato DDM) è di interesse per i conducenti che hanno riscontrato problemi nel funzionamento del sistema dell'olio motore, in particolare, quando la spia dell'olio è accesa. È possibile controllare questa unità utilizzando un multimetro elettronico oa puntatore, una spia di controllo o un manometro riparabile. La procedura di verifica è semplice e anche un appassionato di auto alle prime armi può farlo. Di seguito sono riportati algoritmi dettagliati per la verifica, indicando le sottigliezze e le sfumature.

Soddisfare:

  • Come funziona DDM
  • Diagnosi dei guasti
  • Controllo del pressostato olio elettrico
  • Come verificare la funzionalità di un DDM meccanico
  • Come migliorare il sistema

Il principio di funzionamento del sensore di pressione dell'olio

Prima di capire come si può controllare il DDM, è necessario soffermarsi brevemente sulla teoria, in particolare, su come funziona il sensore di pressione dell'olio. Ciò fornirà una comprensione completa del processo. Innanzitutto, è necessario sottolineare che i sensori di pressione dell'olio sono di due tipi: meccanici (installati su vecchie auto, in particolare modelli sovietici) ed elettronici (più moderni, comunemente usati nell'industria automobilistica).

Progettazione di sensori meccanici

Dispositivo DDM meccanico

All'interno del sensore meccanico è presente una membrana che cambia forma a seconda della pressione ad essa applicata. Di conseguenza, più è grande, più la membrana si piega. Piegandosi, agisce sullo stelo nella struttura, che è responsabile della compressione del liquido in uno speciale tubo sigillato. All'altra estremità di questo tubo c'è un'asta su cui questo liquido premeva, e qui la seconda asta ha spostato l'ago del dispositivo: un manometro differenziale o solo un manometro. La pressione aumenta - la freccia si alza, la pressione diminuisce - la freccia si abbassa.

C'è anche un altro dispositivo sensore di pressione dell'olio meccanico più comune. È simile, ma con l'aggiunta di un resistore variabile: un reostato. Quindi, un resistore viene posto sulla membrana nella sua struttura, che cambia la sua resistenza a seconda, appunto, del valore delle forze applicate. Di conseguenza, maggiore è la deformazione della membrana, più cambia la resistenza del sensore. In assenza di deformazione della membrana, il valore di resistenza sarà zero. Questa variazione viene registrata dalla centralina elettronica di controllo del motore (ECU), alla quale viene inviato il segnale corrispondente. Il suo software è progettato in modo tale da monitorare la presenza del segnale dal DDM in un certo intervallo corrispondente alla normale pressione dell'olio di esercizio nel sistema dell'olio motore. Di norma, i comparatori a quadrante sono collegati a sensori meccanici, sulla cui scala viene mostrato il valore assoluto dell'olio. Sebbene, in realtà, questi dispositivi siano voltmetri, la cui freccia cambia la sua posizione in base al valore di resistenza dal DDM che arriva al dispositivo.

Progettazione di sensori elettronici

Dispositivo DDM elettrico. 1 - stelo, 2 - lampada di segnalazione, 3 - contatti, 4 - membrana

Il design del sensore elettronico di pressione dell'olio (a proposito, è installato sulle auto VAZ-2114 e sui suoi analoghi, nuovi modelli Lada) implica che con una membrana piatta (non sotto pressione), il circuito di alimentazione della lampada di segnalazione sul il cruscotto è normalmente chiuso, quindi si accende in condizioni adeguate.Tuttavia, quando il diaframma si piega sotto l'influenza della pressione dell'olio, apre meccanicamente il circuito con la sua asta e la lampada di segnalazione si spegne. Questo, infatti, avviene all'avviamento del motore, cosa che può essere giudicata dal fatto che la spia oliatore con contatto inserito, così come i primi 1 ... 2 secondi è in uno stato attivo (acceso).

Pertanto, l'essenza del controllo di un moderno DDM è misurare la resistenza dell'avvolgimento del sensore con un multimetro commutato alla modalità di misurazione della resistenza elettrica (ohmmetro). Tuttavia, può essere verificato anche con altri metodi.

Diagnostica dei sensori

Come detto sopra, esistono due tipi di sensori di pressione: meccanici ed elettronici. Di conseguenza, le procedure per il controllo del sensore di pressione dell'olio di emergenza in entrambi i casi saranno diverse, anche se leggermente (ci sono solo caratteristiche strutturali di questi sensori). Prima di tutto, devi assicurarti che sia il sensore di pressione dell'olio difettoso. Per fare ciò, sarà necessario eseguire un'ulteriore diagnostica del sistema dell'olio: controllare il livello dell'olio al suo interno, le condizioni del filtro, della pompa e così via. Se i sospetti cadevano proprio sulla praticità del sensore di pressione dell'olio, prima di tutto è necessario smontarlo dal sedile a motore spento (di norma, si trova nell'area del filtro dell'olio).

Dov'è il manometro dell'olio

Scopri dove si trova il sensore di pressione dell'olio su diversi modelli di auto, poiché dipende dal design del motore, e su alcune auto ce ne sono fino a due

Più dettagli

Di solito, per questo vengono utilizzate chiavi di diversi diametri, ad esempio 24, 27 o altri (a seconda del modello di auto specifico). Dopo di che non dimenticare di tappare la sua sede con uno straccio in modo che quando il motore è in funzione, l'olio non fuoriesca da esso e vari detriti o piccole parti (bulloni, dadi, ecc.) non entrino nel sistema dell'olio!

Si consiglia inoltre di controllare la pressione nel sistema dell'olio del veicolo. Per fare ciò, è necessario avvitare un manometro nella sede da cui è stato svitato il DDM, con il quale è possibile effettuare una misurazione di controllo della pressione dell'olio a vari regimi del motore. Si noti che in questo caso è necessario garantire la massima tenuta in modo che le letture del manometro siano estremamente accurate. Assicurati di guardare la pressione quando il motore è al minimo, così come a medio e alto.

Macchine diverse avranno valori diversi della pressione corrispondente, quindi troverai le informazioni esatte nel manuale o nella documentazione tecnica per una particolare macchina. Se il valore della pressione è normale, ma le informazioni non raggiungono l'ECU, è molto probabile che la colpa sia del sensore, quindi deve essere controllata.

Come scoprire un malfunzionamento del sensore dell'olio motore con uno scanner automatico

Su tutte le auto moderne, i problemi con il sensore possono essere segnalati non solo dalla spia oliatore, ma anche dall'indicatore “check engine”. In questi casi, un autoscanner diagnostico OBD-2 originale poco costoso aiuta a scoprire la causa. Scan Tool Pro Black Edition, che va collegato al connettore ECU e da smartphone o tablet tramite Bluetooth o Wi-Fi tramite un'applicazione disponibile si collegherà al modulo controllo motore (ECM).

Indicatore di controllo della pressione dell'olio e del motore

Errore del sensore dell'olio motore

A seconda della natura del problema, i codici di errore del sensore di pressione dell'olio motore possono essere memorizzati nella memoria: P0520, P0521, P0522, P0523 e P0524. In tempo reale, puoi collegarti alla centralina e vedere se ci sono errori, così come la lettura del sensore di pressione dell'olio (tensione al sensore e temperatura dell'olio). Ciò consentirà di determinare con maggiore precisione la causa del malfunzionamento.

Grazie a un chip a 32 bit Scan Tool Pro consentirà non solo di leggere e azzerare gli errori nel motore, ma anche di misurare il lavoro in altri sistemi auto (cambi, trasmissioni, ABS, ESP, ecc.) A determinati intervalli di tempo e salvare i dati in memoria.

Controllo del pressostato olio elettrico

Controllo del sensore con un multimetro

I sensori elettronici di pressione dell'olio utilizzati sia su auto straniere che su auto domestiche, in particolare su VAZ-2114 e altre moderne auto "Ladakh", sono facili da controllare.Il loro design è simile a quello in cui viene utilizzato un reostato, tuttavia, aprono semplicemente il circuito a una certa pressione. Di conseguenza, la sua verifica è ancora più semplice. Per questo hai bisogno di:

  • Impostare il multimetro sulla modalità di "continuità" (interruzione) del circuito elettrico.
  • Fornire un collegamento stretto tra la pompa dell'aria e la porta di ingresso (di rilevamento) dell'aria. Qui, allo stesso modo, è necessario garantire una sigillatura di alta qualità, poiché il risultato dell'esperimento dipende direttamente da questo.
  • Installare una sonda del multimetro sul contatto di uscita centrale del sensore e la seconda sul suo corpo, "massa".
  • Allo stesso tempo, con l'aiuto di una pompa, applicare al sensore una pressione dell'aria di circa 1 ... 1,5 atmosfere. Non è necessario soffiare forte per non danneggiare la membrana. Se il sensore è riparabile, il circuito elettrico si aprirà quasi immediatamente, sotto l'azione meccanica dell'asta, che è in collegamento rigido con la membrana sensibile alla flessione del sensore di pressione dell'olio.

Come è chiaro dal circuito del sensore, se il circuito è aperto (fissato con un multimetro), il sensore funziona correttamente. Altrimenti no. In rari casi, invece di un sensore, il problema del perché la spia dell'olio è accesa deve essere cercato in un cablaggio difettoso (isolamento rotto o danneggiato).

Inoltre, le prestazioni del sensore di pressione dell'olio possono essere controllate con un altro metodo. Quindi, è necessario rimuovere il cavo di alimentazione dal sensore e cortocircuitarlo a terra. Se il sensore funziona correttamente, la spia sul cruscotto non dovrebbe accendersi. In caso contrario, il sensore è difettoso.

Controllo di due sensori

Alcune macchine moderne sono dotate di due sensori di pressione dello stesso tipo ("nuovi"). Il primo è progettato per un valore di pressione assoluta nell'intervallo di circa 0,15 ... 0,45 atmosfere ed è progettato per aprire la spia di controllo dopo aver avviato il motore. La sua verifica è simile e segue la procedura sopra descritta. Cioè, la connessione è la stessa. Il suo circuito dovrebbe aprirsi quando pressurizzato entro l'intervallo specificato.

Il secondo sensore è progettato per monitorare la pressione dell'olio quando il motore è in funzione. È simile nel tipo al primo, ma la sua differenza sta nel controllare il limite superiore dell'olio (per evitare che aumenti fino a un valore critico). Il valore superiore può variare e differisce da veicolo a veicolo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi si tratta di circa 1,8 atmosfere. Quando questo livello di pressione viene raggiunto o superiore, il circuito di contatto dovrebbe chiudersi e, di conseguenza, la spia della pressione dell'olio nel sistema motore dovrebbe essere attivata sul cruscotto.

Controllo del sensore di pressione con una lampadina

Per controllare il (nuovo) sensore di pressione olio elettrico, invece di un multimetro, è possibile utilizzare una lampadina a 12 V CC, nonché un alimentatore (batteria) e un compressore (preferibilmente con un manometro). L'algoritmo di verifica è il seguente:

Schema di collegamento

  • Due fili devono essere collegati ai contatti della lampadina.
  • Collegare una delle estremità del filo che va alla lampadina al contatto di uscita del sensore di pressione.
  • Collegare la massa dall'alimentatore (o meno dalla batteria) al corpo (massa) del sensore, rispettivamente.
  • Collegare il plus dall'alimentatore o dalla batteria all'altro cavo della lampadina.
  • Se il sensore funziona correttamente, dopo aver acceso l'alimentazione (o solo quando si verifica un contatto dalla batteria), la luce dovrebbe accendersi. In caso contrario, il sensore può essere immediatamente considerato difettoso.
  • Inoltre, per la verifica, è necessario applicare una pressione di circa 0,5 atmosfere all'elemento sensibile del sensore utilizzando un compressore o una pompa. Il valore della pressione può essere diverso e dipende dal tipo di pressione per cui è progettato il sensore. Di solito si trova vicino alla già citata atmosfera 0,5.
  • Quando la pressione sale al valore specificato (critico per il sensore), la spia dovrebbe spegnersi, poiché il circuito elettrico di controllo nell'alloggiamento del sensore si aprirà. Se ciò non accade, anche il sensore può essere considerato inutilizzabile.

Invece di un compressore, è del tutto possibile farlo con un'auto normale e persino una pompa per bicicletta, che emetterà la pressione dell'aria necessaria senza problemi.

Controllo del sensore meccanico

Controllo di un vecchio sensore meccanico (ad esempio installato su alcuni modelli VAZ "classici" e vecchie auto straniere, ad esempio "Volvo 240"), con il quale è possibile scoprire direttamente quale pressione è attualmente presente nel sistema dell'olio del auto, effettuabile anche senza multimetro, utilizzando comunque strumenti aggiuntivi (pompa aria e manometro veicolo elettrico). Allo stesso modo, il sensore deve essere smontato dalla macchina, poiché non sarà possibile verificarlo direttamente sul motore.

Controllo del sensore con un manometro

Il controllo è un po 'più complicato dell'elettronica, ma questo è, prima di tutto, in qualche difficoltà nell'assemblare un circuito elettrico. Devi agire secondo il seguente algoritmo:

Come controllare un sensore meccanico, schema elettrico

  • Sul sensore è necessario trovare un contatto che dia un segnale per la spia di emergenza pressione olio sul cruscotto dell'auto, nonché un altro contatto, da cui viene inviato un segnale per indicare la pressione dell'olio. Per ulteriori misurazioni, la "massa" dovrà essere semplicemente prelevata dall'alloggiamento del sensore (in condizioni normali, tutti i sensori prendono "masse" semplicemente dall'alloggiamento del motore).
  • Allo stesso modo, su un manometro elettronico, è necessario capire dove collegare il più e il meno della sua alimentazione, nonché il segnale diretto dal sensore (cioè, ci sono tre contatti).
  • Collegare il circuito elettrico e collegare saldamente il tubo dell'aria che collega la pompa e l'elemento sensore.
  • Quindi è necessario fornire 1 ... 2 atmosfere all'elemento sensibile del sensore con l'aiuto di una pompa. Se è riparabile, la pressione in ingresso sarà chiaramente mostrata sul comparatore. Se ciò non accade, il sensore di pressione dell'olio è difettoso.

Di norma, i sensori di pressione dell'olio non possono essere riparati, quindi, se il loro malfunzionamento è stato identificato, questa unità deve essere sostituita. Fortunatamente, questi elementi sono economici e sono disponibili ovunque in quasi tutti i concessionari di automobili.

Si prega di notare che durante l'installazione del sensore sulla sua sede, dopo il controllo si consiglia di lubrificarlo con un sigillante resistente al calore.

Una testa va bene, ma due meglio

Su numerosi forum su Internet, è spesso possibile trovare storie di automobilisti esperti che, insieme a un sensore elettronico di pressione dell'olio, ne hanno installato uno meccanico in parallelo ad esso. In particolare, ciò si esprime nel fatto che in caso di abbassamento del livello di pressione dell'olio, non solo si accende la corrispondente spia sul cruscotto, ma si anche essere visibile.

Ciò viene fatto perché a volte, ad esempio, dopo aver eseguito una revisione importante sul motore o quando si utilizza olio motore di bassa qualità (o obsoleto) che si è accartocciato, l'elemento sensibile del sensore non funziona correttamente, rispettivamente. Di conseguenza, quando la pressione scende, la spia di controllo non si accende, il che è un fatto critico, poiché il motore in tali condizioni funziona "a secco", cioè senza un'adeguata lubrificazione. Ciò riduce notevolmente le sue risorse e può disabilitare completamente il motore nel più breve tempo possibile.

Quindi, gli automobilisti installano un cosiddetto tee nel punto di connessione del sensore di pressione, su un'estremità di uscita del quale è collegato un sensore elettronico tradizionale e sull'altro uno meccanico.Il tubo con fili è installato nel vano motore in conformità con il design del motore. La cosa principale è che non interferisce con altri elementi del motore e di per sé non è esposto a effetti termici meccanici e significativi. Un manometro è installato alla sua estremità, ad esempio, da un VAZ "classico", UAZ o altro dispositivo simile. In effetti, il suo modello non è importante, l'importante è che sia conveniente navigare lungo la scala, cioè dovrebbe avere una graduazione dettagliata.

Conclusione

Il sensore di pressione è un'unità abbastanza affidabile e raramente si guasta. Pertanto, se sorgono problemi con il sistema di indicazione del sistema dell'olio, è necessario controllare altri parametri: pressione dell'olio, presenza di perdite, lo stato dell'olio stesso, il suo livello e il filtro dell'olio, e solo dopo controllare lo stato di il sensore di pressione dell'olio. In generale, controllare lo stato di salute di questa unità non è molto difficile e anche gli automobilisti alle prime armi possono farlo, usando letteralmente un compressore per auto e un multimetro. Se il sensore è guasto, ripararlo è quasi impossibile, quindi è meglio acquistare un nuovo DDM in un'officina, poiché è poco costoso.