Quale filtro del carburante è il migliore. Come e cosa scegliere

Quale filtro del carburante è migliore Selezionare? La risposta a questa domanda dipende da molti fattori: il tipo di motore dell'auto e il carburante che utilizza, la finezza della schermatura, la qualità del filtro, l'azienda del produttore. Pertanto, la scelta dell'uno o dell'altro filtro è sempre una decisione di compromesso.

Soddisfare:

  • Perché hai bisogno di un filtro
  • Tipi di filtri
  • Cosa cercare
  • Valutazione dei filtri popolari
  • Come non comprare un falso

Quale filtro del carburante è migliore

La selezione di marchi è enorme, ma non tutti sono ugualmente buoni. Quelli superiori usano spesso lo stesso materiale per la filtrazione, solo una quantità diversa, ma l'esperimento meno noto con la produzione utilizzando tutti i tipi di tecnologie. Alla fine di questo materiale, viene presentata una valutazione non commerciale, in cui sono presenti sia i migliori produttori di filtri carburante per auto, sia quelli di dubbia qualità. Sulla base di tale revisione su recensioni e valutazioni degli automobilisti, nonché test. Con il suo aiuto, sarà più facile per te fare la scelta giusta se conosci esattamente l'obiettivo e hai un certo budget.

Funzioni del filtro del carburante

Qualsiasi filtro del carburante è progettato per pulire il carburante (benzina, gasolio, gas) da particelle solide di sporco, un po 'di umidità, paraffina (per carburante diesel). Ciò è necessario per proteggere gli elementi del sistema di alimentazione del veicolo. Ciò garantisce non solo il suo normale funzionamento, ma prolunga anche la vita dell'intero sistema di alimentazione nel suo complesso.

Il filtro del carburante è un elemento di consumo che, dopo un guasto, non può essere ripristinato e richiede comunque la sostituzione periodica, indipendentemente da quanto sia costoso.

Segni di intasamento del filtro

Molti automobilisti sono interessati alla domanda se il filtro del carburante è intasato, da quali sintomi è accompagnato? E qui, indipendentemente dal tipo di motore, ci sono una serie di segni generali, dalla presenza dei quali si può giudicare che il filtro del carburante è completamente o parzialmente fuori servizio. Vale la pena ricordare, tuttavia, che i sintomi elencati di seguito possono anche indicare altri guasti nel veicolo. Quindi, i segni di intasamento sono:

  • Potenza motore ridotta. Inoltre, quando si lavora in tutte le modalità: durante l'accelerazione, durante la guida in salita, durante il trasporto di merci. I sentimenti per il guidatore sono simili a quelli di quando il motore "troit". Questi fenomeni sono causati da una quantità insufficiente di carburante nella miscela aria-carburante.
  • Aumento del consumo di carburante.
  • Valori "fluttuanti" del regime minimo. Il regime, di regola, diminuisce senza motivo, fino all'arresto completo del motore.
  • Il motore non parte. Ciò è possibile nel caso più "trascurato", quando il filtro è ostruito in modo critico e non consente il passaggio della quantità di carburante necessaria per far funzionare il motore.

Alcune auto hanno un indicatore direttamente sul cruscotto o sullo schermo che informa il guidatore che è necessario cambiare il carburante. Si noti che un elemento filtrante intasato aumenterà notevolmente il carico sulla pompa del carburante. Inizia a funzionare "per usura" e questo riduce le sue risorse complessive e rischia di esaurirsi. Ciò vale anche per le pompe diesel ad alta pressione (pompe del carburante ad alta pressione). Un filtro del carburante intasato ostruisce anche gli iniettori, sia benzina che diesel.

Qual è il chilometraggio per cambiare il filtro del carburante

Tutte le case automobilistiche indicano chiaramente a quale chilometraggio o dopo che ora è necessario cambiare il filtro del carburante secondo le normative.

Di norma, il chilometraggio di un'auto è di circa 30 ... 60 mila chilometri o una volta ogni due anni (a seconda di quale condizione viene soddisfatta per prima).I valori esatti dipendono dalla marca specifica della macchina, e devono essere ulteriormente chiariti nella documentazione tecnica (manuale), nella sezione programma di manutenzione. Per quanto riguarda le regioni settentrionali della Federazione Russa, l'intervallo di percorrenza può essere ridotto a 10 ... 20 mila chilometri, tenendo conto delle condizioni meteorologiche e della qualità del carburante.

Se il filtro è intasato prima del momento della sostituzione programmata, allora bisogno di cambiare non programmato... Ciò è particolarmente vero se nel serbatoio è stato versato carburante di dubbia qualità.

Quali sono i filtri del carburante

Per determinare la risposta alla domanda su quale filtro del carburante scegliere, ha senso scoprirne i possibili tipi. Infatti, a seconda del sistema di alimentazione e del filtro, vengono realizzati diversi, con diversi gradi di filtrazione. Quindi sono:

Carburatore... Installato su motori a benzina idonei in prossimità del carburatore. Il loro design è il più semplice e la pulizia è la più scortese. Tali filtri del carburante sono necessari per pulire il 5 ... 25% delle particelle di dimensioni 3 ... 5 micron.

Iniezione... Installato su motori a benzina a iniezione nel serbatoio del gas o immediatamente dopo dall'esterno. Hanno una migliore capacità filtrante rispetto a quelle a carburatore. Quindi, con il loro aiuto, le particelle di sporco con una dimensione di 10 micron o più vengono setacciate (dipende anche dal filtro specifico). È importante che tali filtri possano funzionare ad una pressione di circa 3… 4 bar.

Per quanto riguarda il grado di filtrazione, dipende dal sistema di iniezione:

  • iniezione di distribuzione - 25 ... 65% per particelle 3 ... 5 micron;
  • sistemi tradizionali ad iniezione diretta - 48 ... 70% per particelle 3 ... 5 micron;
  • i più recenti sistemi di iniezione diretta - 85 ... 95% per particelle 3 ... 5 micron.

diesel... I filtri del carburante più complessi, poiché il loro compito è quello di schermare non solo le particelle di sporco, ma anche l'acqua e la paraffina. Un moderno filtro del carburante da 2 micron deve filtrare, poiché l'apparecchiatura è più precisa e funziona ad alta pressione. Si noti che mentre i sistemi diesel più vecchi ("classici") venivano azionati a pressioni fino a 2000 bar, i moderni sistemi Common Rail sviluppano pressioni fino a 2500 bar. Di conseguenza, i filtri del carburante devono essere progettati per funzionare con esso.

Allo stesso modo, per i filtri diesel, si presume la gradazione di filtrazione:

  • per motori classici del vecchio modello - 25 ... 65% per particelle di 3 ... 5 micron;
  • per sistemi Common Rail classici - 85 ... 95% per particelle 3 ... 5 micron;
  • per i più recenti sistemi Common Rail - 98% per particelle da 2 micron (i cosiddetti filtri carburante da 2 micron).

Indipendentemente dal tipo di filtro del carburante, devono filtrare fino al 95% dell'umidità presente nel carburante. In effetti, molti dei valori indicati sono sovrastimati e solo pochi produttori sono in grado di produrre filtri con prestazioni così elevate.

Tuttavia, il tipo di dispositivo è il primo, ma non l'unico criterio in base al quale si determina quale sia il migliore per installare un filtro del carburante.

Filtra i criteri di selezione

Oltre alla suddivisione in tipologie di motore, i filtri si distinguono anche in base alla finezza della schermatura. Questo indicatore è espresso in percentuale, e indica chiaramente la quantità di detriti che passa attraverso il filtro che quest'ultimo può catturare. Esistono tre tipi di sottigliezze di dropout:

  • Medio. I filtri filtrano il 50% delle particelle della dimensione per cui sono stati progettati.
  • Nominale. Allo stesso modo, il 95% delle particelle viene escluso.
  • Assoluto. Simile - 100%.

In pratica, il produttore indica direttamente sulla confezione del prodotto che, ad esempio, “la finezza nominale di vagliatura è di 10 micron”. Ciò significa che questo filtro del carburante è in grado di filtrare il 95% delle particelle, la cui dimensione è di 10 micron o più.

Il prossimo fattore importante quando non sai quale filtro del carburante acquistare è la qualità del prodotto. Quindi, è necessario esaminare attentamente:

  • La qualità della carta. Sfortunatamente, è quasi impossibile determinare visivamente questo fattore (soprattutto se non si tratta di un inserto e di un pallone sigillato in metallo o plastica).Ma quando possibile, prova la carta al tatto. Quando la carta è di scarsa qualità, c'è un'alta probabilità che la lanugine fine venga separata dall'elemento filtrante, che successivamente entrerà nel sistema di alimentazione. E se per i motori a carburatore questo non è così spaventoso, allora per l'iniezione, e ancora di più per i motori diesel, è molto critico.
  • Densità dell'avvolgimento. Questo può essere determinato visivamente o al tatto. Quindi, se il produttore ha risparmiato sul materiale e non ha utilizzato abbastanza carta nel filtro (ovvero, la densità dell'avvolgimento è bassa), anche il grado di filtrazione sarà insufficiente. Si consiglia di acquistare un filtro con una densità sufficiente dell'elemento filtrante.
  • Guasto rapido del filtro. In particolare, in alcuni casi si nota che il filtro viene rapidamente intasato da grosse particelle di sporco provenienti dal carburante. Se ciò accade sull'intera area dell'elemento filtrante, è necessario abbandonare l'uso di benzina o gasolio di bassa qualità. Se l'ostruzione si verifica solo in un'area, ciò indica una bassa qualità dell'elemento filtrante.

Una questione molto importante quando si sceglie un filtro particolare è la sua altezza. L'inserto (cartuccia) deve essere saldamente inserito nel "vetro" (sede). Un piccolo gioco, anche di 5 mm, a lungo termine può portare a gravi conseguenze, fino al completo fallimento degli iniettori. Molto spesso, quando i filtri del carburante sigillati venivano aperti, si è scoperto che l'elemento filtrante non era stato modificato.

E, naturalmente, una delle domande più importanti è quale azienda è il miglior filtro del carburante da acquistare? Dopotutto, i prodotti di marche diverse differiscono non solo nel prezzo, ma anche nelle caratteristiche operative e nelle caratteristiche di utilizzo.

Panoramica del filtro del carburante

Di seguito è riportato un elenco di marchi popolari con cui vengono prodotti i filtri del carburante per motori a benzina e diesel. La valutazione non pubblicizza nessuno dei marchi in essa rappresentati, ma è stata creata solo sulla base del feedback degli automobilisti. I seguenti sono i filtri del carburante che sono i migliori per i motori diesel e benzina.

MANN

I filtri del carburante Mann-Filter sono prodotti dalla società tedesca FilterwerkMann + Hummel GmbH, uno dei maggiori produttori di elementi filtranti nell'Unione europea. I filtri sono forniti come parti originali per le auto prodotte con i marchi Mercedes-Benz, BMW, Volkswagen, Audi, Opel, Ford, Volvo, Saab, Nissan, Citroen, RENAULT, Peugeot, Fiat, Seat, Komatsu, Caterpillar, Iveco, Rolls- royce, Porsche, Jaguar, Lombargini e altri.

Numerose recensioni e test effettuati da automobilisti proattivi dimostrano che i filtri a marchio Mann sono davvero una delle migliori soluzioni per i motori moderni. Forniscono un funzionamento a lungo termine anche quando si utilizza carburante domestico di bassa qualità. La carta è molto spessa e la lavorazione è ottima.

Tra le carenze, si può notare solo il prezzo elevato dei filtri, paragonabile all'originale. Tuttavia, è compensato da una lunga durata e da una protezione affidabile degli elementi del sistema di alimentazione. I filtri più economici all'inizio del 2019 costano circa 300 rubli.

BOSCH

Con il marchio BOSCH vengono prodotti anche filtri carburante di alta qualità per motori diesel e benzina. Va notato che spesso negli imballaggi BOSCH vengono messi in vendita prodotti fabbricati dalla suddetta società Mann-Filter. Tuttavia, la qualità di questi filtri è leggermente inferiore a quella del MANN. È vero, e il prezzo è leggermente inferiore. E un altro fatto interessante che la qualità del filtro del carburante Boshevsky dipenderà dal paese del produttore, acquista solo quelli realizzati in Europa. E attenzione ai falsi, ce ne sono alcuni.

I test, compreso lo smantellamento delle cartucce sigillate, dei filtri carburante "Bosch" hanno dimostrato che all'interno è presente un elemento filtrante di alta qualità, basato su una quantità sufficiente di carta spessa e dichiarato nella documentazione.

Filtron

I filtri del carburante Filtron sono prodotti da una società con lo stesso nome, i cui impianti di produzione si trovano in Polonia. Filtron è uno dei maggiori produttori europei di un'ampia varietà di filtri.In particolare, i suoi prodotti sono utilizzati da case automobilistiche come Ford, Volkswagen, Seat, GM, Fiat, LandRover e altre. Filtron è diventata la prima azienda nel settore della filtrazione in Polonia a implementare un sistema di gestione della qualità che soddisfa i requisiti della ISO / TS 16949.

I filtri del carburante Filtron sono elementi filtranti di altissima qualità che possono essere installati su quasi tutte le auto (in base alle dimensioni e ad altri parametri). Il vantaggio del marchio è una vasta gamma di filtri fabbricati. Tra le carenze, si può notare la presenza di falsi sul mercato e un costo abbastanza elevato. Pertanto, è meglio acquistare un filtro del carburante Filtron in un negozio di fiducia. Il prezzo medio per un filtro parte da 300 rubli e oltre.

Mahle

I filtri del carburante Mahle, a giudicare dalle numerose recensioni positive trovate su Internet, sono uno dei filtri di altissima qualità e richiesti nel loro segmento di mercato. Tali filtri sono installati non solo sulle auto, ma anche sui veicoli commerciali. Ad esempio, i filtri di questo marchio sono installati sulle auto Volkswagen come quelli originali. L'azienda ha uffici e stabilimenti di produzione in diverse parti del mondo - in Europa, America e Asia. Pertanto, il paese di origine può differire per i diversi veicoli.

Uno dei vantaggi tecnologici di questi filtri è l'uso di carta ondulata nella loro fabbricazione. Questa tecnologia impedisce alle piastre di piegarsi insieme e garantisce anche un processo di filtrazione di alta qualità. La custodia originale è sempre di alta qualità e la quantità di carta da filtro è piuttosto elevata. Come la maggior parte dei marchi famosi, Makhle ha uno svantaggio: un prezzo elevato. Il filtro più semplice ed economico può essere trovato a un prezzo fino a 300 rubli, il resto è molto più costoso.

Delphi

Delphi ha uffici e stabilimenti di produzione in 33 paesi in tutto il mondo. Di conseguenza, i filtri del carburante possono essere prodotti in diversi paesi. Si noti che i filtri Delphi si installano al meglio su un sistema di alimentazione di una marca simile. Ciò garantirà la massima pulizia e il normale funzionamento del sistema e dell'intero motore nel suo complesso. La linea di filtri carburante Delphi ha campioni per l'installazione su auto, SUV e camion. L'assortimento è molto ampio.

Le recensioni dei prodotti Delphi sono per lo più positive. Per quanto riguarda le recensioni negative, sono spesso scritte da proprietari di auto che le hanno installate nel sistema di alimentazione sbagliato o hanno trascurato le raccomandazioni di altri produttori. Pertanto, questo marchio può essere consigliato sia come prodotto originale che come servizio post-garanzia.

Tra le carenze del marchio Delphi, vale la pena notare solo un gran numero di falsi. Tuttavia, attualmente l'azienda protegge in modo affidabile gli imballaggi utilizzando una stampa di alta qualità, nonché applicando un codice QR sulla sua superficie. Ciò consente di verificare l'autenticità del prodotto direttamente su Internet.

UFI

UFI produce vari elementi filtranti, compresi i filtri del carburante con il proprio marchio. La maggior parte degli stabilimenti produttivi dell'azienda si trova in Italia, ma ci sono filiali in altri paesi europei, oltre che negli Stati Uniti. I filtri "UFI" sono di altissima qualità e affidabilità. Lo conferma l'utilizzo dei filtri di questo marchio nelle vetture sportive della Ferrari, che partecipano alle gare di "Formula 1". Come tutte le precedenti case automobilistiche, usano spesso i filtri di questa azienda come originali per le loro auto.

La qualità dei filtri carburante UFI è confermata anche da numerose recensioni positive da parte di proprietari di auto che hanno già avuto modo di utilizzare questi prodotti. Fanno un ottimo lavoro di filtraggio.E la gamma di filtri di UFI è estremamente ampia e puoi scegliere un dispositivo per la maggior parte delle auto moderne.

Il marchio ha due inconvenienti tradizionali: prezzo elevato e un gran numero di contraffazioni. L'azienda combatte con successo la contraffazione introducendo regolarmente nuovi gradi di protezione per i prodotti originali. Puoi leggere di più su questo sul sito ufficiale dell'azienda. Per quanto riguarda il prezzo, i filtri più economici costano circa 300 rubli o più.

Sakura

Il marchio Sakura appartiene alla società indonesiana ADR Group. Ogni anno con il suddetto marchio vengono prodotti circa 100 milioni di filtri diversi, principalmente per auto giapponesi e sudcoreane. I vantaggi dei filtri del carburante Sakura sono di qualità abbastanza buona e un prezzo relativamente basso rispetto alle controparti europee.

Tra le carenze, ha senso notare solo un gran numero di falsi sul mercato. Quindi, al momento dell'acquisto, è necessario prestare attenzione alla presenza della stampa a due colori sulla scatola, alla qualità della stampa stessa, alla presenza di un codice prodotto, nonché a un codice a barre con prefisso proprietario. Sulla confezione originale, nella sua lingua, ci sono sempre parole di ringraziamento per l'acquisto.

Come distinguere un falso

Molti materiali di consumo utilizzati nelle automobili sono contraffatti. I filtri del carburante non fanno eccezione. Inoltre, le contraffazioni si trovano non solo nei marchi costosi, ma anche nei prodotti delle categorie di prezzo medio e persino inferiore. Di norma, la contraffazione viene prodotta in Cina o anche nella Federazione Russa. Per ridurre al minimo il rischio di acquistare filtri falsi, ci sono alcune semplici regole da seguire:

  • Aspetto del filtro. Tutti i produttori originali si prendono cura della qualità del corpo e dell'elemento filtrante dei prodotti citati. Di conseguenza, è necessario ispezionare attentamente l'alloggiamento del filtro prima dell'acquisto. Deve essere fatto con attenzione. È auspicabile che il corpo contenga informazioni sui parametri tecnici del filtro, incisione / stampaggio, logo del produttore.
  • L'aspetto della confezione. I buoni produttori di materiali di consumo per autoveicoli non lesinano mai sulla qualità dei loro imballaggi. Quindi, sulla scatola originale, la stampa sarà sempre di alta qualità. Questo vale per la stampa, i disegni, i caratteri (non dovrebbero essere "mobili"). La presenza nella descrizione di errori grammaticali e / o la presenza di caratteri stranieri in essa, ad esempio geroglifici, non è consentita. Il logo sulla confezione deve sempre corrispondere al produttore o all'impresa di confezionamento.
  • Disponibilità di guarnizioni. Pertanto, i filtri carburante originali sono solitamente sempre dotati di guarnizioni aggiuntive (dove necessario) per garantire la tenuta del sistema di alimentazione. Sono realizzati in gomma speciale resistente al carburante. Sebbene questo fatto dipenda dal produttore specifico e al momento dell'acquisto, è necessario leggere il contenuto della confezione.
  • Prezzo. Non è possibile acquistare filtri del carburante francamente economici, poiché saranno di pessima qualità o semplicemente un falso. Ha senso acquistare prodotti di fascia di prezzo medio o superiore. Ciò è particolarmente vero per i motori a iniezione delle auto di classe business e delle auto dotate di motori diesel. Avendo risparmiato una volta sul filtro, il proprietario dell'auto in futuro potrebbe dover affrontare costose riparazioni degli elementi del motore, in particolare del suo sistema di alimentazione.
  • Punti vendita. È meglio utilizzare i servizi di negozi di fiducia che hanno tutte le autorizzazioni per il diritto al commercio. Inoltre, è auspicabile che l'uscita sia il rappresentante ufficiale di un particolare produttore di filtri del carburante. Evita punti vendita discutibili con piccole quantità.

Tutti i principali produttori di filtri proteggono i loro prodotti originali con una tecnologia all'avanguardia.Esistono molte di queste opzioni, che vanno dall'invio di messaggi SMS con un codice sulla confezione al controllo dell'originalità utilizzando un codice QR con una visita al sito Web ufficiale del produttore. Tali approcci eliminano virtualmente la possibilità di acquistare prodotti contraffatti.

Conclusione

Il filtro del carburante deve essere selezionato principalmente in base ai requisiti del produttore dell'auto della tua auto. La documentazione indica chiaramente i parametri tecnici, comprese le dimensioni che il filtro deve soddisfare. Il secondo parametro importante è la marca del filtro stesso. L'opzione migliore in questo caso sarebbe quella di acquistare un filtro del carburante originale o un analogo dalla fascia di prezzo medio o superiore. Evita filtri economici, ovviamente saranno di scarsa qualità! Che tipo di filtro del carburante installi sulla tua auto? Condividi queste informazioni nei commenti.