Qual è il miglior olio per il lavaggio del motore | Regole di selezione

L'olio per il lavaggio del motore viene utilizzato da molti proprietari di automobili quando si cambia il lubrificante. È progettato per rimuovere vecchi residui di olio dal carter e dai canali dell'olio, nonché scorie, depositi carboniosi e depositi solidi presenti nel volume di lavoro. La questione del suo utilizzo è oggetto di numerose controversie tra automobilisti, e le opinioni si dividono in quelle diametralmente opposte, dal suo rifiuto totale all'applicazione obbligatoria.

Soddisfare:

  • Ha senso usare lo sciacquone
  • Quali sono le vampate di calore
  • Come scegliere l'olio di lavaggio giusto

Olio di lavaggio

Quale olio di lavaggio scegliere, dipende dal tipo di lubrificante aggiunto prima del lavaggio, dal tipo di motore e dal grado di usura. È inoltre necessario tenere conto della composizione chimica del lavaggio e, di conseguenza, del suo effetto sulle parti del motore.

Devo usare uno sciacquone

Prima di scegliere il miglior olio di lavaggio, è necessario decidere sulla domanda, perché è necessario? Le funzioni di lavaggio consistono nel rimuovere vari detriti, depositi carboniosi, piccole particelle metalliche e fuliggine dal basamento del motore e dalla superficie delle sue parti. Tutti questi elementi negativi si accumulano nel tempo nell'olio motore che viene utilizzato su base continuativa. E più a lungo l'olio non è cambiato e minore è la qualità, più e più velocemente si formano i rifiuti elencati.

La frequenza del cambio dell'olio motore è determinata dalla casa automobilistica, ma per le auto moderne questo intervallo è di circa 10 ... 15 mila chilometri. Ma è più corretto affrontare la questione della frequenza di sostituzione non in base al chilometraggio, ma in base alle ore del motore. Ciò è particolarmente vero se la macchina viene utilizzata più spesso in città, in particolare durante lunghi periodi di inattività negli ingorghi, soprattutto d'estate. In questi casi, anche senza una corsa, l'olio perderà le sue caratteristiche originali molto più velocemente. La situazione è aggravata dalla presenza del sistema EGR, in cui una parte dei gas di scarico rifluisce nel collettore di aspirazione. Questo di per sé comporta un'ulteriore contaminazione da olio.

In breve, il significato dell'utilizzo di un risciacquo dipende in gran parte dal grado di contaminazione dell'olio usato regolarmente. Dipende anche dalla qualità dell'olio stesso. Se soddisfa i requisiti moderni relativi alla presenza di detergenti al suo interno, nonché un basso contenuto di ceneri solfatate e una piccola quantità di impurità nocive. In effetti, altrimenti, per quanto favorevoli siano le condizioni di funzionamento del motore, nel tempo si formano scorie nell'olio motore e, di conseguenza, depositi carboniosi sui cilindri.

Composizione dei moderni oli motore

Continuando l'argomento, ha senso parlare della composizione e delle funzioni degli oli motore che vengono utilizzati su base continuativa nel motore di un'auto. Quando si sostituisce il lubrificante nel basamento del motore, una parte del suo volume rimane. Su numerosi forum e siti in Internet è possibile trovare un valore pari al 10%, che presumibilmente rimane nel basamento. Cioè, seguendo questa logica, se il volume del sistema dell'olio è di 5 litri, dopo lo scarico rimangono 500 grammi di olio vecchio. Infatti, questo non è il caso!

Quando si versano gli stessi 5 litri, ma già olio nuovo, il proprietario dell'auto non può assolutamente rimanere nella tanica di mezzo litro di fluido lubrificante. Per favore scrivi nei commenti, forse qualcuno ha avuto una situazione simile. In effetti, ovviamente, ci sono resti di olio vecchio, ma il loro volume non supererà i 100 (in casi estremi, 200) grammi.

I rifiuti vengono raccolti su un pallet, in canali dell'olio e semplicemente sulle superfici delle singole parti.Molti automobilisti ritengono che questo olio avanzato sia molto corrosivo e abbia un numero di acidità estremamente elevato. E che, presumibilmente, quando si lavora con olio nuovo è mescolato, le funzioni di quest'ultimo sono ridotte a zero.

In realtà questo non è vero. I moderni oli motore (in particolare i composti sintetici e semisintetici) sono un complesso complesso costituito da un olio base e una serie di vari additivi, compresi i detergenti. Ciò significa che fino a un certo punto (chilometraggio in chilometri o un certo numero di ore del motore), l'olio è in grado di lavare autonomamente lo sporco dalle parti del motore e mantenerlo relativamente pulito.

Quindi vale la pena usare il lavaggio

Pertanto, mescolando un olio ancora normalmente funzionante (condizionale 2% del volume del sistema) con una nuova composizione di olio, non si avranno risultati fuori dal comune. Ciò è particolarmente vero se c'è una sostituzione di lubrificanti simili o molto simili in termini di caratteristiche. In particolare, sostituire "sintetici" o "semisintetici" con una o una viscosità simile.

Pertanto, ha senso utilizzare l'olio di lavaggio in questi casi:

  • L'olio motore non viene cambiato da molto tempo e / o è di scarsa qualità e si addensa molto. Ad esempio, questo è rilevante quando si acquista un'auto usata con un elevato chilometraggio. A volte ci sono sfortunati proprietari di auto che non cambiano il lubrificante per 20 ... 30 mila chilometri.
  • Passaggio a un diverso tipo di olio. In particolare, se la viscosità e / o il tipo è molto diverso. In quest'ultimo caso significa, ad esempio, che è stato versato olio minerale, rimasto nel motore, e si vuole passare al “sintetico”. Ma se un "sintetico" viene cambiato con un altro, anche da un altro produttore, nella maggior parte dei casi, il lavaggio può essere omesso.
  • Carburante o antigelo contaminato con olio. Ad esempio, ciò può accadere a causa del fatto che la guarnizione della testata è stata forata.
  • Effettuare la decarbonizzazione. Quando si esegue questa procedura, ha senso anche lavare il sistema dell'olio per una maggiore pulizia.
  • Miscelazione di vari oli, anche di bassa qualità, nel carter. Ad esempio, quando c'era un'urgente necessità di aggiungere olio al livello e c'era solo un "liquame" incomprensibile a portata di mano. In questo caso, il grasso deve essere sostituito con uno nuovo e il carter deve essere risciacquato.

Non è necessario utilizzare il lavaggio nelle seguenti situazioni:

  • Si cambia l'olio motore rigorosamente secondo le normative, forse anche più spesso, e nel contempo si utilizza l'olio consigliato dal costruttore.
  • Si utilizzano oli sintetici originali di alta qualità, anche di produttori diversi (ad esempio Mobil o SHELL).
  • Versare solo lubrificanti sintetici di alta qualità nel carter del motore.
  • Se il motore è MOLTO sporco! In questo caso, il motore non può essere lavato; invece, non deve essere lavato, ma smontato (opzionalmente) e pulito meccanicamente. Altrimenti, sarà anche peggio: lo sporco ostruirà i canali e le parti che prima erano più o meno pulite (sfasatori, compensatori idraulici e così via).

Il consiglio universale è questo: non portare il motore in uno stato in cui necessita di lavaggio, cambiare l'olio motore e il filtro in tempo, provare a utilizzare carburante di alta qualità.

È possibile eliminare completamente l'olio motore rimanente nel basamento utilizzando un compressore d'aria, creando una pressione di circa 3 atmosfere e aprendo con cautela il coperchio di scarico. Solo tu devi agire con attenzione !!!

È possibile guidare sull'olio di lavaggio

Molti automobilisti sono interessati alla domanda se sia possibile guidare in modo permanente con l'olio di lavaggio? La risposta è inequivocabile: no! Il fatto è che le caratteristiche e la composizione dell'olio di lavaggio differiscono in modo significativo dal normale fluido lubrificante utilizzato nel motore. In particolare, nella loro composizione, sono spesso presenti una grande quantità di additivi che conferiscono loro proprietà disperdenti. Questi sono sali di potassio, sodio, magnesio e altri elementi.E più ce ne sono, maggiore è il contenuto di ceneri di solfato.

Cioè, a breve termine, questi elementi di pulizia avranno effettivamente effetto e rimuoveranno parte dello sporco dal motore. Tuttavia, a lungo termine, livelli elevati di ceneri solfate porteranno alla formazione di fuliggine solfato nei cilindri che, mescolata con olio carbone, forma uno strato abrasivo tra il pistone e le pareti del cilindro. Durante il funzionamento del motore, questo abrasivo graffierà e usurerà gravemente le pareti del cilindro, causando l'usura del motore e guasti prematuri.

Tipi di oli per lavaggio

Quale olio di lavaggio scegliere

Prima di scegliere un olio per lavaggio, i lettori probabilmente troveranno utile sapere che sono divisi in due grandi classi: il cosiddetto lavaggio dolce del motore (oli per lavaggio vero e proprio) e additivi speciali (o "cinque minuti"). Il primo tipo è realizzato in taniche di grandi volumi (come olio ordinario, 4 ... 5 litri ciascuno), ed è un olio minerale a bassa viscosità, a cui è stata aggiunta una grande quantità di detergenti e additivi per pressioni estreme.

In particolare, contiene molti acidi di potassio e sodio, che hanno proprietà detergenti e sono anche in grado di neutralizzare l'ambiente acido che si verifica nella lavorazione dell'olio. Il metodo di utilizzo di tali formulazioni è indicato sulla confezione o nelle istruzioni allegate. Tuttavia, nella maggior parte dei casi è tradizionale e consiste nel fatto che dopo aver versato questa composizione nel basamento del motore, lasciare che il motore giri per un po 'di tempo al minimo (!!!) di giri (nessun carico aggiuntivo dovrebbe essere dato durante il lavaggio , altrimenti non si forma una pellicola protettiva sulla superficie delle parti e l'usura del motore aumenterà in modo significativo).

Di conseguenza, il risciacquo morbido si mescola con i rifiuti nel carter, neutralizza le sostanze nocive incluse nella sua composizione, pulisce le parti e forma uno strato protettivo sulla loro superficie. Inoltre, deve anche essere drenato e versato nel carter con l'olio che si prevede di utilizzare su base continuativa.

Un altro tipo di risciacquo sono i cosiddetti risciacqui di cinque minuti, che vengono eseguiti in piccoli barattoli. Si aggiungono all'olio già usato nel carter motore. Si noti che tali composizioni sono molto più chimicamente aggressive, in particolare contengono solventi, solventi, solfonati di calcio (a seconda del produttore). Pertanto, durante il loro funzionamento a lungo termine, possono danneggiare singole parti del motore. In alcuni casi, quando li si utilizza, è stato notato che "Cinque minuti" corrodono le guarnizioni di gomma nel motore.

Anche il loro metodo di utilizzo è tradizionale. Come accennato in precedenza, vengono aggiunti all'olio già riempito e il motore può funzionare per 5 ... 10 minuti (da cui il loro nome). Inoltre, in modo simile, l'olio esausto viene scaricato e al suo posto viene versato un fluido lubrificante “costante”.

Spetta al proprietario dell'auto decidere quale olio per il lavaggio scegliere in questo o quel caso. Tuttavia, è meglio dare la preferenza agli "oli per lavaggio dolce", poiché i "cinque minuti" sono chimicamente molto aggressivi e possono lavare molta sporcizia dagli elementi del motore, il che porterà inevitabilmente a conseguenze spiacevoli.

Vale la pena notare che fino a poco tempo fa erano in vendita i cosiddetti oli per lavaggio a ciclo completo. Funzionano in modo simile ai lavaggi convenzionali sopra descritti, solo non al minimo, ma quando la macchina viene azionata a una distanza di circa 100 chilometri. Solo in questo caso, è vietato applicare velocità elevate e carichi pesanti al motore. Tuttavia, attualmente, questi fondi sono stati ampiamente sostituiti dai primi due tipi di lavaggio e stanno diventando meno comuni.

Come scegliere l'olio di lavaggio

Se decidi di utilizzare una composizione simile, devi conoscere le informazioni su come scegliere un olio di lavaggio. In questo materiale, non toccheremo marchi e prodotti specifici.Invece, discuteremo le caratteristiche ei parametri a cui devi prestare attenzione quando scegli un particolare strumento. Ciò ti consentirà di selezionare il miglior lavaggio per il tuo motore a benzina o propulsore diesel (sebbene la maggior parte sia oggi versatile).

Quale dovrebbe essere l'olio di lavaggio

Un buon olio per lavaggio dovrebbe avere:

  • alto punto di infiammabilità per fornire resistenza al surriscaldamento;
  • bassa viscosità cinematica e il suo indice, che consentiranno di lavare meglio i vecchi lubrificanti da punti difficili da raggiungere e liberare il motore da sporco e morchie;
  • alto numero di acidità (TAN);
  • grandi quantità di calcio, fosforo e zinco.

I più apprezzati sono gli oli di lavaggio che non solo possono lavare via i fanghi, ma anche sciogliere questi depositi all'interno del motore, in modo che in seguito, a causa delle loro caratteristiche disperdenti, trattengano le particelle di fuliggine disciolta (salvo come una sospensione fine) e le rimuovano durante lo scarico . E anche grazie alla capacità stabilizzante di neutralizzare l'elevata acidità dei depositi e creare uno strato protettivo sulle parti del motore per lungo tempo.

Come scegliere l'olio per il lavaggio del motore

Il primo prerequisito è il lavaggio non deve influire negativamente sulle parti di tenuta in gomma nel motore. Inoltre, indipendentemente dalle condizioni e dall'età. In secondo luogo, è necessario esaminare per quali tipi di motori è adatto un determinato prodotto: benzina, diesel, speciali (ad esempio, per motocicli, camion, trasporto su acqua). Il terzo è il volume del sistema dell'olio motore (in modo che una confezione del prodotto sia sufficiente per il lavaggio).

Esiste un cosiddetto metodo "vecchio stile" di lavaggio del motore, quando invece di un olio per lavaggio speciale, è stata utilizzata una miscela di gasolio e olio minerale in un rapporto di volume di 1: 3, rispettivamente. L'algoritmo prevedeva 2-3 cicli di lavaggio del motore al minimo.

Per quanto riguarda le caratteristiche dell'olio di lavaggio, è necessario studiarne la composizione e le caratteristiche. Quasi tutte queste composizioni sono a bassa viscosità, nonostante l'origine della base. Come accennato in precedenza, il più delle volte i lavaggi vengono effettuati sulla base di olio minerale... Tuttavia, a volte si trovano sulla base di "semi-sintetici" o "sintetici", che sono molto più costosi. Dovrebbe essere chiaro che in questo caso non ha senso pagare più del dovuto, poiché questo strumento funziona nel motore per alcuni minuti e senza carico. Pertanto, non ascoltare gli astuti lavoratori del servizio auto che ti assicurano della necessità di acquistare un costoso olio sintetico per il lavaggio. In questo caso, il loro obiettivo diretto è quello di ottenere più soldi possibile da te.

Ciò è particolarmente vero per le auto economiche, il cui motore è riempito con olio semisintetico economico per un uso costante. Un'eccezione può essere la situazione in cui si possiede un'auto premium costosa e si utilizzano "sintetici" costosi di alta qualità. Inoltre, se il motore è relativamente nuovo. Quindi ha davvero senso usare un risciacquo a base sintetica.

Esempio di indicatori di un buon lavaggio dell'olio

IndicatoreMetodo di provaValore
Viscosità cinematica a + 100 ° С, mm² / sGOST 3331,7
Frazione di massa del calcio,% di massa.E se ne andò 155380,09
Punto di infiammabilità in un crogiolo aperto, ° СE se ne andò, 4333210
Punto di scorrimento, ° СE se ne andò 20287-10
Densità a + 20 ° С, kg / m³GOST 3900883

Va anche ricordato che nei motori moderni (nella maggior parte, ma non in tutti, questo deve essere ulteriormente chiarito), l'area della sezione trasversale dei canali dell'olio è piccola. Ciò significa che usano un olio a bassa viscosità. Lo stesso vale per i lavaggi. Controllare queste informazioni sulla confezione.

Quando si sceglie, vale la pena valutare il valore numero di base - TBN... Caratterizza la capacità dell'olio di neutralizzare gli acidi che inevitabilmente saranno nel motore, anche se in piccole quantità. Più è alto, migliore è la neutralizzazione acida.Si misura in mg KOH per grammo di olio. Il suo valore limite può essere 11 ... 14 (e quindi per i motori diesel).

Fosforo, zinco e calcio sono anche elementi che impediscono all'olio di ossidarsi in un motore a combustione interna. O meglio, i loro composti chimici (sali). Pertanto, un buon livello di sali di calcio è dello 0,17% (requisito ASTM D 6481). Lo zinco (più precisamente zinco dialchil ditiofosfato, abbreviato in ZDDP) è la base degli additivi antiusura che proteggono le superfici delle parti metalliche da sollecitazioni significative. Il valore di questo elemento nell'olio dovrebbe essere di circa lo 0,068% secondo la stessa ASTM D 6481.

Riguardo punti di infiammabilità e solidificazione (addensamento), quindi per l'olio di lavaggio questo non è così importante, poiché nella maggior parte dei casi il processo di pulizia avviene in un garage o in un servizio. Inoltre, il motore gira al minimo, quindi la sua temperatura sarà bassa. Per ragioni generali, si può indicare che il punto di infiammabilità non deve superare i +230 gradi Celsius, come con un normale olio motore.

Inoltre, l'olio deve contenere additivi anticorrosivi. Sono necessari per garantire in futuro la protezione della superficie del motore dagli effetti non tanto del vapore acqueo direttamente, ma dei loro composti con altri elementi nocivi, come lo zolfo (l'acqua con lo zolfo forma acido solforico, che favorisce la corrosione ).

Un altro consiglio universale: se usi regolarmente oli di una certa marca e ci sono anche oli per il lavaggio nella sua gamma, allora usali. Gli oli motore Liqui Moly ne sono un esempio.

Cerca di acquistare prodotti di lavaggio originali in negozi affidabili, poiché attualmente ci sono molti prodotti contraffatti, cioè prodotti che non solo non puliscono il motore, ma possono anche danneggiarlo.

Dovrebbe essere chiaro che non esiste una risposta universale alla domanda su quale olio di lavaggio sia il migliore. Tutto dipende dal tipo di motore, dal grado di inquinamento, dal prezzo, dal metodo di applicazione e persino da un banale assortimento, poiché può differire in diverse parti del paese.

Conclusione

Quindi qual è il colore migliore? Ha senso scegliere un cosiddetto additivo "morbido", che è a base di olio minerale (per auto costose su sintetico) con l'aggiunta di additivi detergenti. Per esempi specifici, ti consigliamo di fare riferimento all'altro materiale fornito nel link sopra. C'è un elenco di vampate popolari ed efficaci.

Se hai esperienza nell'uso di prodotti per il lavaggio del motore, ti preghiamo di commentare questo nei commenti.