Quattro metodi efficaci per lavare gli ugelli in un garage

Gli iniettori dei motori a iniezione e diesel si intasano nel tempo. Ciò è dovuto al fatto che nel carburante sono presenti delle piccole impurità che il filtro non può lasciare sul corpo (e ancor di più se è vecchio e / o di scarsa qualità). Esistono in commercio detergenti per ugelli, ma molti sono costosi e mostrano risultati discutibili. Pertanto, i proprietari di auto hanno escogitato diversi metodi semplici che consentono di utilizzare mezzi improvvisati in un garage per pulire gli ugelli, simile per qualità alla pulizia professionale presso gli stand. Se hai pensieri o suggerimenti personali, condividili nei commenti.

Soddisfare

  • Usando un carbcliner
  • Utilizzando un cilindro di lavaggio
  • Aggiunta di acetone al carburante
  • Risciacquo con Dimexide

Pulizia degli ugelli fai da te

Metodo uno: utilizzo di un detergente per carburatori

Se, invece di uno strumento speciale per la pulizia degli iniettori, hai un carbcliner in giro, puoi pulire l'iniettore di benzina da solo in un garage anche con un detergente per carburatore da una lattina, e non comprare liquido per l'iniettore. Successivamente, descriveremo uno di questi metodi. Per lavorare avrai bisogno di:

  • due pezzi di stracci puliti;
  • filo isolato in rame di piccola sezione con una lunghezza di circa un metro;
  • coltello;
  • fascette di plastica (fascette);
  • punteruolo;
  • Batteria elettrica da 9 V (popolare "Krona");
  • un pezzo di tubo dell'ossigeno lungo 4 ... 5 cm;
  • nastro isolante;
  • detergente per carburatore (nella scelta, prestare attenzione al tappo di lavoro del cilindro di diametro che si adatta al diametro interno del tubo dell'ossigeno in modo che possa essere inserito all'interno);
  • occhiali e guanti protettivi.

Devi lavorare con il carbcliner con attenzione, utilizzando dispositivi di protezione individuale, quindi è necessario prima indossare occhiali e guanti... Algoritmo di lavoro:

  • togliere l'ugello dal collettore carburante e utilizzare uno straccio per pulirlo dall'esterno (è meglio rimuovere prima le guarnizioni in gomma da esso);
  • tagliare un pezzo di filo in parti uguali e pulire l'isolamento su un lato dei fili risultanti con un coltello;
  • utilizzando del nastro isolante, collegare le estremità spelate dei fili alla batteria;
  • alle estremità opposte dei fili, utilizzando un punteruolo, espandere leggermente l'isolamento per un ulteriore collegamento all'ugello;
  • praticare un foro nel tappo del carbcliner utilizzando un punteruolo nella sua parte superiore;
  • inserire il tappo nel tubo di gomma (in questo caso il foro “nativo” del tappo sarà tappato dal tubo) e fissarli con una fascetta di plastica;
  • installare l'adattatore risultante sul cilindro carbcliner;
  • collegare l'ugello pulito esternamente all'adattatore dal tubo di gomma e strizzarlo con una fascetta;
  • collega l'iniettore alla batteria, mentre sentirai un click, che segnala che l'iniettore si è aperto;
  • mettere l'adattatore con l'ugello sul cilindro pulitore carburatore;
  • applicare delicatamente una pressione (premere);
  • questo farà sì che il detergente per carburatore fuoriesca in un flusso verticale attraverso l'ugello (ecco a cosa servono i bicchieri!).

Pulire fino a quando la torcia è uniforme. Dopo una pulizia capovolgere l'ugello e ripetere l'operazione. Quindi puoi procedere alla pulizia degli ugelli rimanenti.

Metodo due: utilizzo di un cilindro di lavaggio

Questo metodo può essere eseguito anche in garage con l'ausilio di mezzi improvvisati, va bene perché non è necessario smontare gli iniettori motore, ma sarà necessario acquistare un solvente (Vince, Laurel, marcia alta o altro) come composizione di pulizia. Per lavorare avrai bisogno di:

Cilindro del filtro

  • Una bottiglia di plastica pulita da 2 litri con un tappo a vite ermetico
  • compressore (per poter erogare 3 atmosfere);
  • liquido di lavaggio (circa un litro);
  • trapano e trapano con un diametro di 13 mm;
  • due morsetti (12 ... 14 mm);
  • filtro del carburante;
  • due capezzoli automobilistici;
  • un tubo con un diametro di 12 mm e una lunghezza di circa un metro;

L'algoritmo di lavoro è il seguente:

  • praticare un foro su entrambi i lati della bottiglia (sul fondo e sul coperchio);
  • avvitare il capezzolo con la valvola avvitata sul fondo della bottiglia;
  • avvitare il nipplo nel coperchio senza valvola;

    Sistema completo

  • mettere il tubo sul capezzolo nel tappo della bottiglia e fissarlo con una fascetta;
  • collegare il filtro del carburante alla seconda estremità del tubo e fissarlo anche con una fascetta;
  • avviare il motore dell'auto e riscaldarlo alla temperatura del liquido di raffreddamento + 90 ... + 95 gradi;
  • spegnere il motore e assicurarsi di rilasciare la pressione nel tubo del carburante;
  • scollegare il chip dalla linea del carburante;
  • rimuovere il tubo di alimentazione benzina agli iniettori;
  • mettere il citato chip sulla pompa del carburante dal sistema precedentemente assemblato;
  • versare il liquido detergente nella bottiglia e chiuderla bene;
  • appendere la bottiglia sul cofano;
  • un tubo del compressore è avvitato nel capezzolo situato sul fondo della bottiglia (è possibile utilizzare una pompa booster per auto);
  • pompare la bottiglia fino a una pressione di 3 atmosfere.

Dopodiché, avvia il motore e lascialo girare al minimo per 15 minuti e riposare per 15 minuti. Quindi avviare di nuovo il motore e lasciarlo funzionare finché la bottiglia non esaurisce il liquido detergente. Quando il motore si ferma, devi scaricare accuratamente la pressione dalla bottiglia! Questo può essere fatto con un capezzolo o semplicemente svitando delicatamente il tappo.

Successivamente, è possibile smontare il sistema risultante, collegare il tubo del carburante in posizione e riportare il chip nella posizione originale. Dopo che tutto è stato assemblato, è necessario avviare il motore e lasciare che la macchina funzioni per 5 ... 10 minuti. Si consiglia vivamente di cambiare l'olio e le candele (soprattutto le candele) dopo aver eseguito la procedura descritta.

Il metodo di pulizia è abbastanza semplice, ma presenta uno svantaggio significativo: la mancanza di controllo visivo delle condizioni degli iniettori. È del tutto possibile utilizzarlo a scopo preventivo se si sospetta che gli ugelli siano ostruiti.

Metodo tre: aggiunta di acetone

Su numerosi forum su Internet, puoi trovare molti argomenti sull'opportunità di aggiungere acetone al serbatoio del gas. Nonostante il fatto che i rappresentanti ufficiali delle case automobilistiche e delle raffinerie di petrolio non dicano una parola su questo, molti proprietari di auto domestici (e non solo) aggiungono una piccola quantità di acetone puro alla benzina che usano.

Questa azione porta, in primo luogo, ad un aumento del numero di ottano della benzina, e in secondo luogo, provoca un effetto pulente per gli elementi del sistema di alimentazione (lava via i depositi di carbonio), e lega anche l'acqua nella benzina e la rimuove insieme allo scarico gas. Di norma, l'effetto dell'uso dell'acetone si fa sentire dopo che è stato aggiunto a un serbatoio pieno (o quasi pieno) di benzina e questo carburante è stato successivamente bruciato durante la guida.

Qualche parola sulle proporzioni. La quantità di acetone aggiunta alla benzina dipende, in primo luogo, dal numero di ottano e, in secondo luogo, dalla qualità del carburante (impurità dell'acqua e impurità nocive in essa). Se la benzina è buona, è sufficiente aggiungere 30 ml ogni 10 litri di benzina. Man mano che si deteriora, la quantità di acetone può aumentare fino a 150 ml per 10 litri di benzina. Tuttavia, non lasciarti trasportare dall'aggiunta di acetone! Ciò è dovuto al fatto che siccome questo significa aumenta il numero di ottano, quindi se il suo valore viene superato rispetto a quello per cui è progettato il motore, questo può portare ad un progressivo guasto del motore. E più alto è il valore, più velocemente “batte” il motore.

Metodo quattro: l'uso di Dimexidum

Per pulire gli ugelli, puoi anche usare il famoso farmaco Dimexide, che viene venduto in qualsiasi farmacia ed è molto economico.Quindi, per lavoro avrai bisogno di:

Impianto di lavaggio

  • Dimexide (500 ml o più, a seconda del grado di contaminazione);
  • Un contenitore pulito per liquidi con un coperchio, come una bottiglia con un coperchio a chiusura ermetica con un volume di circa 500 ml;
  • due capezzoli;
  • un trapano (cacciavite) e un trapano da 13 mm (per il diametro del capezzolo);
  • quattro contenitori sotto forma di provette, dove verrà raccolto il liquido contaminato dagli ugelli (separatamente per ciascun ugello);
  • batteria o alimentatore 12 V;
  • tubo dell'aria;
  • morsetti;
  • solvente "Solvent".

La procedura di pulizia si compone delle seguenti fasi:

  1. Smontaggio della rampa con iniettori.
  2. Costruzione di uno stand di lavaggio.
  3. Verifica delle prestazioni degli iniettori (montati con una rampa su un supporto con contenitori trasparenti per valutare il ventaglio di spruzzatura e la quantità di carburante emesso).
  4. Immergere i singoli ugelli in un contenitore con Dimexide (sempre in posizione verticale in modo che questo agente aggressivo non vada sulle guarnizioni in gomma).
  5. Lavaggio degli ugelli di iniezione con Dimexide sotto pressione per 10-15 minuti.
  6. Lavaggio con solvente e soffiaggio con aria compressa (in modo che non rimangano soldi nell'ugello).

Il lavaggio degli ugelli con Dimexide viene effettuato per analogia con il metodo che utilizza un'unità con un cilindro. Pertanto, prima avrai bisogno di:

  • creare una sorta di struttura per installare rigidamente la rampa rimossa su di essa;
  • forare il coperchio di un contenitore vuoto e installare uno dei capezzoli lì;
  • forare il fondo del barattolo e avvitare anche il secondo capezzolo lì;
  • collegare il capezzolo inferiore con una fascetta con un tubo di gomma e collegare l'altra estremità del tubo alla rampa;
  • assemblare un circuito utilizzando dei fili, portandone le estremità in parallelo, e collegandoli ai terminali dell'alimentatore, preferibilmente tramite un pulsante (normalmente aperto);
  • raccogliere il liquido detergente in un contenitore e chiudere bene il coperchio;
  • utilizzando un compressore, pompare una pressione di circa 2 atmosfere;

L'erogazione del pulitore è regolata dal pulsante (in modalità intermittente) per l'accensione e lo spegnimento degli ugelli.

Come dimostra la pratica e numerosi esperimenti condotti da vari proprietari di auto, Dimexidum consente di eliminare la contaminazione anche su ugelli molto vecchi e sporchi. Tuttavia, ricorda che Dimexide ha anche proprietà dannose. In particolare, il Dimexide riscaldato dissolve non solo i depositi di carbonio, ma anche la vernice ed è generalmente considerato una sostanza abbastanza aggressiva.

Prima di installare il rail del carburante nella sua posizione originale, si consiglia di sostituire gli O-ring inferiori. Il fatto è che nel tempo si consumano e si rompono. Si consiglia inoltre di pre-applicare su di loro grasso al silicone.

Conclusione

Come puoi vedere, l'autopulizia degli ugelli degli iniettori in un garage è perfettamente accettabile ed efficace. Tuttavia, deve essere eseguito, in primo luogo, a condizione che tu sia sicuro di fare tutto correttamente, cioè che tu abbia esperienza nell'esecuzione di tali lavori di riparazione. In secondo luogo, il grado di contaminazione degli ugelli è medio-basso. Se l'iniettore è molto ostruito, ha senso chiedere aiuto a un servizio di auto, dove laverai gli ugelli usando un'unità di pulizia liquida o ad ultrasuoni.