Sensore di ossigeno VAZ, Priora, Kalina. Perché è necessario e cosa fare con i malfunzionamenti?

Il sensore di ossigeno di controllo (di seguito denominato UDC) è progettato per registrare la quantità di ossigeno nei gas di scarico provenienti dal motore al convertitore catalitico del sistema di scarico.

Il sistema di controllo elettronico del motore (ECM) calcola la durata dell'iniezione del carburante in base ai seguenti parametri: flusso di massa d'aria, velocità dell'albero motore, temperatura del liquido di raffreddamento, posizione dell'acceleratore, coppia richiesta, utenze aggiuntive (fari, fornello, suono, ecc.).

Per la modalità di aumento della potenza, avvio, arresto dell'alimentazione di carburante, protezione dell'ECM, tutto accade. Le letture del sensore di ossigeno di controllo (UDC) non vengono prese in considerazione. Le letture del sensore vengono prese in considerazione nella modalità di carico uniforme. Queste letture vengono utilizzate per regolare la miscela aria-carburante o la durata dell'iniezione di carburante, a seconda di altri fattori non considerati.

Di conseguenza, una miscela aria-carburante di alta qualità.

Fattori non presi in considerazione dall'ECM sono il grado di usura del motore, coking, variazioni della pressione atmosferica, qualità del carburante, dispersione dei dati (deviazioni consentite nelle letture) ottenuti da altri sensori e conseguenti errori.

Dov'è?

sensore di ossigeno 4x4

sensore di ossigeno Priora, Kalina

Il sensore di controllo della concentrazione di ossigeno è installato sul corpo del tubo di aspirazione del collettore. Nelle foto numerate 1.

Principio operativo

Il sensore di ossigeno di controllo non è pieghevole, insieme a un cablaggio e una morsettiera. Come suggerisce il nome, cambia il livello del segnale di riferimento a seconda della quantità di ossigeno nei gas di scarico. Il segnale del sensore viene elaborato dall'ECM. Cosa è desiderabile sapere sul principio di azione?

Durante il funzionamento del motore, dopo che l'UDC si è riscaldato, il controller reagisce ai cambiamenti nella gamma del segnale esaurendo o arricchendo la miscela aria-carburante. La risposta del controller alle letture UDC è versatile. Questo è un comando, nel processo corrente, per modificare la qualità della miscela e inserire l'ultima serie di dati in memoria, per chiamare queste modalità nel processo di lavoro successivo.

Se la parte operativa dell'UDC non si è riscaldata fino a 300 gradi Celsius, il sensore non è attivo, il livello del segnale è zero. Allo stato freddo, la resistenza dell'elemento sensibile UDC è di diversi megaohm. All'aumentare della temperatura, la resistenza diminuisce e il livello del segnale entra in un determinato intervallo. All'interno dell'UDC è presente uno speciale elemento riscaldante. È alimentato dall'ECM utilizzando un relè nel circuito. Quindi, abbiamo sul blocco un circuito controller, relè e contatti del sensore stesso.

Le caratteristiche progettuali del sensore sono che il suo elemento sensibile è chimicamente attivo e può essere "avvelenato" da composti di piombo e silicio (i loro vapori).

Possibili cause di guasto

  1. La benzina con piombo (la presenza di composti di piombo nel carburante) porta al fallimento dell'UDC "per 4 serbatoi".
  2. L'uso di sigillanti a base di silicone (composti di silicio) durante l'assemblaggio di un motore può produrre gli stessi risultati. Naturalmente, se l'assemblaggio che utilizza sigillanti esclude il contatto con l'alimentazione, lo scarico, i sistemi di ventilazione, il silicone non si danneggerà (ad esempio, durante l'installazione dell'alloggiamento della pompa).
  3. Contatto con grasso, acqua sulle pastiglie, isolante ceramico.
  4. Danni meccanici alla custodia, cablaggio, pastiglie, contatti.

Definizione dei guasti

Schema di collegamento

Il malfunzionamento può essere nel circuito del riscaldatore UDC e nel circuito del sensore stesso.

DTC P0030, P0032 indica un malfunzionamento del riscaldatore.

I circuiti del riscaldatore vengono controllati per il circuito di alimentazione e per il circuito di controllo del riscaldatore UDC:

  • per il circuito di alimentazione del riscaldatore, spegnere il contatto, scollegare il blocco cablaggio;
  • scollegare il blocco del cablaggio dal controller. Controlliamo il contatto X1 / C4 cortocircuitando alla rete di bordo del veicolo;
  • se non c'è cortocircuito, il controller è difettoso;
  • in caso di cortocircuito scollegare il blocco UD ;.
  • verifichiamo la chiusura del contatto "D" del blocco UDC alla rete di bordo;
  • la presenza di un corto indica un malfunzionamento del cablaggio;
  • assenza di un cortocircuito con il codice P0032 - significa un guasto dell'UDC.

Tutte le azioni con le pastiglie devono essere eseguite con l'accensione disinserita!

Con il codice P0030, eseguiamo le seguenti azioni:

  • il blocco controller deve essere in posizione;
  • il blocco UDC deve essere rimosso;
  • quindi accendiamo il quadro e controlliamo la presenza della tensione di alimentazione al contatto "B" (12V);
  • mancanza di tensione di alimentazione significa un circuito aperto nel circuito di alimentazione del riscaldatore;
  • quindi controlliamo la resistenza tra i contatti "B" e "D" UDC;
  • misuriamo la tensione al contatto "D" - se inferiore a 1 V, quindi un circuito di controllo UDC aperto;
  • se la resistenza è superiore a 1 kOhm, l'UDC è difettoso;
  • in caso contrario, il controller è difettoso.

Scopri la causa del malfunzionamento associato a un sensore di ossigeno di controllo, a casa, è abbastanza difficile.

Non ha senso acquistare un dispositivo diagnostico per questo, un manometro speciale. Tuttavia, è possibile controllare i circuiti associati al sensore. Se i circuiti di alimentazione del sensore funzionano correttamente, è possibile presumere che l'UDC sia fuori servizio ed eseguire la diagnostica nel luogo appropriato.

Controlliamo il sistema di scarico per perdite, lo ripariamo se necessario.

Mediante un esame esterno, determiniamo l'integrità dell'isolatore ceramico, del cablaggio, del blocco e dei contatti UDC.

Nel fare ciò, considerare che la loro riparazione non è consentita. In caso di danneggiamento, il gruppo sensore deve essere sostituito.

Il cablaggio e il blocco UDC sono realizzati con intercapedini d'aria strutturali per garantire un raffreddamento adeguato.

Quando viene registrato un errore, "segnale del sensore dell'ossigeno basso" o "segnale del sensore dell'ossigeno alto", l'ECM continua a controllare il motore senza tenere conto del segnale UDC.

Poiché questo è ciò che accade nella modalità di alimentazione, puoi contare con sicurezza sul funzionamento affidabile del motore con tali malfunzionamenti. In questo caso si perde l'economia e l'effetto della presenza di un convertitore catalitico.

Per testare il circuito concentrazione di ossigeno, controlliamo il circuito tra i contatti:

  • contatto "C" sul blocco UDC, contatto 4 sul blocco controller;
  • sul contatto di blocco UDC "A", sul contatto di blocco controllore 30;
  • il blocco controller è installato e l'accensione è inserita, tra i contatti "A" e "C" del blocco UDC deve esserci una tensione di circa 450 mV.

Dopo essersi accertati della continuità del circuito e della presenza del segnale del controller, si presume che l'UDC sia malfunzionante.

Dopo tutte le manipolazioni effettuate, possiamo consigliare il metodo di prova più cardinale - invece di quello presumibilmente difettoso, metti un sensore di ossigeno installato dopo il neutralizzatore!

Gli errori associati alla mancanza di attività dell'UDC sono descritti in dettaglio qui.

Sostituzione del sensore di ossigeno di controllo

Ritiro

Dopo aver spento l'accensione, scollegare il blocco (premendo il fermo).

Si consiglia, ovviamente, di attendere che il collettore si raffreddi, tuttavia è più facile spegnerlo da quello caldo. Pertanto, mentre è caldo, allentiamo un giro.

Quindi, utilizzando una chiave 22, o meglio una testina speciale con un taglio, spegnere con cura il sensore.

Ricorda che la punta in ceramica può rompersi facilmente. Installazione

L'installazione viene eseguita in ordine inverso.

Maneggiate con cura il nuovo sensore! Evitare che sporco, liquidi, grassi, composti autovulcanizzanti colpiscano la punta della custodia del sensore (con fessure), il blocco del cablaggio!

Si consiglia, prima dell'installazione, di applicare un sottile strato di grasso di grafite sulle filettature (altro grasso non è adatto, poiché gocciola e brucia). Quando si fa passare il cablaggio, lasciarlo leggermente allentato, privo di tensione e il più lontano possibile dalle parti riscaldate.

L'UDC viene serrato con una chiave dinamometrica con una forza di 25 ... 45 N.m.

L'ultimo passaggio è collegare il blocco del cablaggio.