Etichette per lampade automobilistiche con decodifica (designazione principale)

Marcatura della lampada fornisce al proprietario dell'auto informazioni sul tipo della sua base, la conformità con gli standard attuali, il tipo di connettore a spina, la potenza nominale, la tensione e la corrente di esercizio, nonché altri. Nella maggior parte dei casi, le informazioni pertinenti vengono applicate alla loro base. Utilizzando le informazioni fornite, il proprietario dell'auto può facilmente scegliere le migliori lampade per la sua auto. Tuttavia, molti conducenti sono confusi dalle numerose icone incomprensibili a prima vista sulla lampada e sulla sua confezione. Pertanto, ti aiuteremo ad affrontarlo nel modo più dettagliato possibile e scoprire qual è la decodifica della marcatura e le designazioni esistenti sulle lampade per auto.

Soddisfare

  • Quali sono i piedistalli e le designazioni su di essi
  • Decodifica lampade alogene
  • Decodifica delle lampade allo xeno

Marcatura della lampada

Tipi di zoccoli e loro descrizione

Il problema principale che i proprietari di automobili devono affrontare quando decodificano le designazioni delle lampade per automobili è la presenza di standard diversi e, di conseguenza, le designazioni effettive. Le lampade disponibili sul mercato interno sono designate secondo due tipi di standard: i cosiddetti "sovietici" ed europei. Il primo standard ha il numero GOST 2023.01-88 ed è più semplificato di quello europeo. Quindi, la lettera "A" in esso denota una lampada per "automobile" e l'abbreviazione "AMN" - una lampada per automobile in miniatura. Se la designazione contiene la lettera C (cioè AC), significa che c'è una lampada a soffitto di fronte a te e se la designazione ACG è una lampada alogena al quarzo per automobili.

Inoltre, dopo queste definizioni, la sua potenza (in watt), la tensione nominale (in volt) sono scritte sulla lampada e alla fine della designazione viene aggiunto un numero di sviluppo o semplicemente informazioni tecniche che non hanno valore pratico per un automobilista particolare. Il problema con il GOST "sovietico" è che non è unificato. Cioè, su lampade diverse puoi trovare informazioni con designazioni diverse e in luoghi diversi, ad esempio su zoccoli, boccette e così via.

Per quanto riguarda lo standard europeo ECE, è unificato, quindi è più facile affrontarlo. Quindi, in base ad esso, le lettere sulle lampade significano:

  • T è una lampada base in miniatura. Tipicamente utilizzato nelle luci di posizione anteriori di un veicolo.
  • R - una lampada con una base di 15 mm e una lampadina con un diametro non superiore a 19 mm. Installato anche nelle luci di posizione dell'auto.
  • R2 - il diametro del pallone è di circa 40 mm. Lampade a incandescenza utilizzate in epoca sovietica per abbaglianti e anabbaglianti. Al momento non vengono quasi mai utilizzati.
  • P - lampada con una base di 15 mm e una lampadina con un diametro fino a 26,5 mm. Può essere utilizzato negli indicatori di direzione e / o come lampadine per le luci dei freni.
  • P - se questa lettera maiuscola è posizionata all'inizio della marcatura, significa che la lampada è flangiata, le informazioni a riguardo sono fornite di seguito.
  • W - se questa lettera è installata dopo il numero, indica la potenza della lampada (ad esempio, 60/55 W) e, se non è presente, il numero indica il numero di un modello di lampada specifico (tuttavia, il più delle volte è il potere che viene indicato con il suo aiuto).
  • W - se questa lettera si trova all'inizio della marcatura, allora questo dice all'acquirente che la lampada è dotata di una base di vetro. Tipicamente, queste lampade sono utilizzate nelle lanterne di dimensioni e per l'illuminazione delle targhe.
  • H - la lettera indica che la lampada è alogena.
  • Y - se la lettera è davanti al numero, significa che la lampada ha una lampadina arancione.
  • BA - significa che la lampada è fissata con una disposizione simmetrica di perni l'uno rispetto all'altro.
  • BAY - lampada a spillo con offset di uno dei perni in altezza.
  • BAU è una lampada a spillo con un raggio sfalsato di uno dei perni.
  • BAZ è una lampada a perno con un offset di uno dei perni in altezza e raggio (ulteriori informazioni sulle lampade a perno sono fornite di seguito).
  • SV è una lampada a soffitto con una base su entrambi i lati. Utilizzato per dimensioni e luci di retromarcia. La sua descrizione è data di seguito.
  • E - questa lampada ha una base filettata.
  • X: questo marchio viene utilizzato su lampade non standard.

A volte puoi trovare una lampada con una designazione unica, ad esempio 9145 è un fendinebbia speciale.

L'indicazione di tensione e potenza sui fari a doppio filamento differirà leggermente da quelli a singolo filamento. Ad esempio, la designazione 12V21W indica al proprietario dell'auto che di fronte a lui c'è una lampada a filamento singolo con una potenza di 21 watt, progettata per una tensione nominale di 12 V. Se la lampada è a due filamenti, allora un esempio di designazione sarà il seguente: 12V21 / 4W. Ciò significa che la tensione nominale della lampada è sempre la stessa di 12 volt, ma il primo filamento ha una potenza di 21 watt e il secondo di 4 watt.

Le lampade differiscono in una varietà di parametri: forma, tensione operativa, potenza e così via, ma la differenza più significativa è il tipo di base. Sul territorio dei paesi europei, la marcatura delle lampade per autoveicoli viene eseguita in conformità a due standard applicabili: IEC (lampade e relativi accessori, requisiti di sicurezza, ecc., Esistono molti standard simili) e DIN (standard di illuminazione, diversi documenti simili si applicano anche).

Inoltre, spesso alla fine della marcatura sui cappucci, è possibile trovare la designazione di quanti contatti la lampada ha isolato dal cappuccio. Ci sono queste opzioni:

  • S (singolo) - uno;
  • D (duo) - due;
  • T (tres) - tre;
  • Q (quatro) - quattro;
  • P (penta) - cinque (base di collegamento).

Nella decodifica dei cappucci delle luci delle auto, puoi anche trovare informazioni sulla forma della lampadina. È anche indicato da lettere. In particolare:

  • B - pallone di forma ovale (B);
  • RP - largo in alto e rastremato verso il basso;
  • S - simile alla forma di una melanzana;
  • G - sotto forma di una palla;
  • T - sotto forma di un cilindro.

Inoltre, dal numero di lettere "C" nell'indice della lampada, puoi capire che di fronte a te c'è una lampada con una (C) o due (CC) spirali superiori.

Campo di applicazioneTipo di lampadaTipo di base
Fari anteriori e fendinebbiaR2P45t
H1P14.5s
H3PK22s
H4 (vicino / lontano)P43t
H7PX26d
H8PGJ19-1
H9PGJ19-5
H11PGJ19-2
H16PGJ19-3
H27W / 1PG13
H27W / 2PGJ13
HB3P20d
HB4P22d
HB5PX29t
Faro allo xenoD1RPK32d-3
D1SPK32d-2
D2RP32d-3
D2SP32d-2
D3SPK32d-5
D4RP32d-6
D4SP32d-5
Luci dei freni, luci posteriori, indicatori di direzioneP21 / 5W (P21 / 4W)BAY15d
P21WBA15s
PY21WBAU15s / 19
Luci di parcheggio, indicatori di direzione laterali, luci targaW5WW2,1 × 9,5 p
T4WBA9s / 14
R5WBA15s / 19
H6WPX26d
Illuminazione interna e del bagagliaio10WSV8,5 T11x37
C5WSV8.5 / 8
R5WBA15s / 19
W5WW2,1 × 9,5 p

C'è un'altra designazione universale che indica il numero di omologazione (standard) a cui corrisponde questa particolare lampada. È indicato come la lettera E seguita da un numero (ad esempio, E1), ed è tutto delineato in un rettangolo arrotondato (o cerchio). La corrispondenza tra numeri e paesi è riassunta nella tabella.

cameraPaesecameraPaesecameraPaesecameraPaese
1Germania11Gran Bretagna22Federazione Russa34Bulgaria
2Francia12Austria23Grecia37tacchino
3Italia13Lussemburgo24Irlanda40Repubblica di Macedonia
4Olanda14Svizzera25Croazia42Unione europea
5Svezia16Norvegia26Slovenia43Giappone
6Belgio17Finlandia27Slovacchia45Australia
7Ungheria18Danimarca28Bielorussia46Ucraina
8Repubblica Ceca19Romania29Estonia47Sud Africa
9Spagna20Polonia31Bosnia Erzegovina--
10Jugoslavia21Portogallo32Lettonia--

I numeri 15, 30, 33, 35, 36, 38, 39, 41 e 44 non sono stati assegnati a nessun paese del mondo (vacante).

In generale, vengono comunemente utilizzati i seguenti tipi di zoccoli:

  • H4 e H7 sono i più comuni (vicino a lungo raggio);
  • H8, H10, H11 - per fendinebbia;
  • W5W, T10, T4W ​​- per dimensioni e indicatori di direzione laterali;
  • P21W - per indicatori di direzione di base;
  • W21W, T20, 7440 - per luci di retromarcia.

Le lampade R2 appartengono alla vecchia generazione di apparecchi di illuminazione e vengono utilizzate in due sistemi di illuminazione per proiettori. Il loro utilizzo è limitato al vecchio parco veicoli e macchine agricole.

Le lampadine con i tipi di base H1 e H7 sono utilizzate in quattro sistemi di fari di illuminazione dei veicoli.Tuttavia, oggi, i tappi di tipo H1 sono considerati obsoleti e vengono utilizzati sempre meno, e se potesse essere utilizzato sia per anabbaglianti che per abbaglianti, allora con l'avvento delle lampade H7, le lampade H1 iniziarono ad essere utilizzate solo nei sistemi abbaglianti e nei fendinebbia.

La popolarità della base H4 è dovuta alle sue caratteristiche ad alte prestazioni. In particolare, sono facili da installare, regolare e sostituire. Ma tali lampade hanno un inconveniente significativo: un flusso luminoso relativamente basso. Ad esempio, l'efficienza luminosa per il filamento anabbagliante di una tale lampada è di circa 1000 lm, mentre, ad esempio, per la H7 è di 1500 lm.

Per illuminare il cruscotto vengono spesso utilizzate lampade con base in plastica. Si distinguono per il fissaggio affidabile dei contatti della lampada, della presa e della spina di alimentazione. L'indubbio vantaggio di tali lampade è che l'assenza di componenti in metallo le rende impossibili da ossidare, arrugginire e attaccarsi. Oltre alle lampade alogene, esistono le stesse lampade a scarica con cartuccia sigillante in plastica.

Le cartucce più nuove e tecnologicamente avanzate sono i tipi H8, H9 e H11. Si distinguono per il loro potente flusso luminoso e sono gli unici che possono essere utilizzati in proiettori moderni, particolarmente compatti, che però conferiscono un forte flusso luminoso. Le lampade nella base НВ3 e НВ4, nonché Н8, Н9 e Н11 possono essere utilizzate sia separatamente che insieme a lampade ad alogenuri metallici allo xeno a scarica di gas. Questa combinazione di diversi tipi di lampade fornisce un flusso luminoso massimo e di altissima qualità.

HB1 e HB2 sono fari a doppio filamento per auto americane, HB3 e HB4 sono a filamento singolo, più spesso presenti sulle auto giapponesi

Base / zoccolo con flangia di protezione

La presenza di una flangia di protezione è indicata dalla lettera P, con la quale inizia la marcatura della base stessa dopo averne indicato il tipo (ad esempio, H4-P43t). Con una tale flangia, vengono solitamente prodotte potenti lampade per fari. In particolare, anabbaglianti, abbaglianti, opzioni combinate, nonché fendinebbia progettati per i tipi di base H3, H4, H7, HB3, HB4. Allo stesso modo, vengono prodotti fari meno popolari dei tipi H1, H12, R2 e alcuni altri.

Soffitto

Come detto sopra, i riflettori sono designati SV. Questa lampada per auto ha una forma cilindrica e una lunghezza del corpo di circa 30 ... 40 mm, oltre a due calotte lungo i bordi. La scelta di un tale design è dovuta a considerazioni sul risparmio di spazio interno e al desiderio di ridurre al minimo le dimensioni del paralume. Queste sorgenti luminose vengono solitamente utilizzate all'interno di un'auto, in particolare nelle lampade integrate nel rivestimento. Meno spesso, lampade simili vengono utilizzate in lampade progettate per illuminare la targa di un'auto, nonché per le luci dei freni (esempio di designazione - C5W-SV8.5-8).

Pin

Le lampade a piantana hanno una base cilindrica liscia con due perni per il fissaggio rigido. Sono disposti simmetricamente per le lampade BA e in modo asimmetrico per le lampade BAY e BAZ. In quest'ultimo caso l'offset dei perni rende impossibile installare un altro tipo di lampada, in particolare bianca invece che gialla, o viceversa. Un esempio di designazione è PY21W-BAY15s. In questo caso, questa iscrizione può essere decifrata come segue: la lampada ha una lampadina gialla, una base del perno con un diametro di 15 mm e un contatto, la potenza della lampada è di 21 W.

Lampade con base in vetro

Le lampade con base in vetro (non in metallo) sono designate dalla lettera inglese W.Dopo di essa, l'iscrizione indica la dimensione della base in millimetri. Tali lampadine sono molto richieste dagli automobilisti, poiché sono comunemente utilizzate in varie lampade: indicatori di direzione, luci laterali, cruscotto e così via.

Nuove tipologie di zoccoli

Attualmente si sta sviluppando un'illuminazione a LED sempre più avanzata.Tali lampade riproducono un potente flusso luminoso e allo stesso tempo consumano meno energia e hanno una risorsa molto lunga (vita utile). Tuttavia, molti di essi sono progettati per l'installazione della base ad H standard sopra descritta. Si prega di notare che tutte le lampade a LED hanno l'abbreviazione inglese LED nella loro designazione.

Le lampadine a LED hanno cappucci diversi. Possono essere progettati sia per l'installazione in fari standard (ad esempio, H1), sia in sedili appositamente progettati per loro. Spesso sono progettati specificamente per l'installazione in nuove lampade che hanno ottiche speciali, quindi questo punto deve essere chiarito ulteriormente prima di acquistare una particolare lampada. Altrimenti, l'installazione di una lampada del genere in un normale proiettore non darà l'effetto desiderato, ci sarà una scarsa illuminazione e la lampada stessa e il proiettore stesso potrebbero surriscaldarsi, fondersi e alla fine guastarsi.

Descrizione della marcatura delle lampade alogene

Marcatura con lampada alogena

1 - Nome del produttore o del marchio. 2 - Tipo di base della lampada. 3 - La tensione nominale per la quale la lampada è progettata. 4 - Potenza nominale della lampada per abbaglianti e anabbaglianti. 5 - Designazione del paese in cui viene adottato lo standard di produzione della lampada (di seguito nel testo del materiale viene fornito un elenco numerico dei paesi). 6 - Designazione del modello di lampada secondo la documentazione del produttore. 7 - La lettera U in questo caso significa che la lampada è alogena.

Le lampadine alogene per auto sono forse uno dei tipi più comuni. Possono essere facilmente riconosciuti dalla loro forma, tuttavia, sulla base e sulla lampadina, è spesso possibile trovare designazioni che sono oscure per un proprietario di auto incompetente in questa materia. La prima cosa che vale la pena menzionare è che le lampade alogene sulla base sono designate dalla lettera inglese H (di solito va alla fine della riga con dati crittografati che iniziano con le informazioni sul produttore). Sui prodotti di alcuni noti produttori, ad esempio Philips, a volte le lampade alogene alla fine del codice sono identificate con la lettera U.Attualmente ce ne sono di diversi tipi: H1, H2, H3, H4, H7, H11 , H27, HB3, HB4 e altri. Non sono intercambiabili e solo la lampada prescritta può essere montata su un proiettore specifico. Ciò è dovuto alla sua forma e dimensione geometrica.

Ricorda che dopo aver installato nuove lampadine, è spesso necessario riallineare i fari. O semplicemente controlla se sono configurati correttamente.

Attualmente, molti produttori di lampade producono le cosiddette lampade "blu" o "invisibili". Nel primo caso, sono designati come blu (tradotto dall'inglese - blu, blu). Come suggerisce il nome, la loro luce ha una sfumatura bluastra. Di solito, oltre all'iscrizione diretta sul pallone e sulla confezione, anche il vetro di tale lampada ha una tinta bluastra. Allo stesso modo, "invisible" sono contrassegnati dalla parola inglese Silver. Hanno una tinta bianca. Questa designazione è applicata sia alla lampada che alla sua confezione.

Spesso nella descrizione di una particolare lampada è possibile trovare la scritta + 30%, + 50%, e così via (spesso sulla confezione è presente una scritta fino al +…% in più di luce o simili). Ciò significa che, secondo le assicurazioni dei produttori, questa lampadina, quando consuma la stessa quantità di energia, produce un flusso luminoso del numero specificato di percento in più rispetto a una simile stock. In realtà, non è sempre così e dipende sia dal produttore che dallo specifico modello di lampada. Queste informazioni devono essere chiarite ulteriormente su Internet o in letteratura. Stai attento, spesso tale iscrizione è solo uno stratagemma di marketing, il cui scopo è fuorviare l'acquirente.

Le lampade con una maggiore risorsa sono designate dalla parola inglese LongLife (letteralmente - lunga vita). Questi prodotti durano più a lungo, ma le loro specifiche esatte dovrebbero essere controllate sulla confezione in quanto possono variare in modo significativo. Un'altra designazione per lampade simili con una lunga risorsa è HD LL.In particolare, tali lampade sono contrassegnate in questo modo dai noti produttori Philips e Narva. Ma il produttore Osram contrassegna i suoi prodotti simili con una semplice lettera L (lunga).

Quando acquisti una nuova lampada, puoi portarne una vecchia simile con te e andare al negozio con essa. E lì, indipendentemente o con l'aiuto dei venditori, scegli lo stesso o il suo analogo con tutte le caratteristiche modificate secondo i tuoi gusti.

Descrizione della marcatura delle lampade allo xeno

Marcature della lampada allo xeno

1 - Nome del produttore o del marchio. 2 - Nome del paese di origine. 3 - D2R - Tipo di base della lampada allo xeno. 4 - Il valore della potenza nominale della lampada allo xeno. 5 - 85126 - Informazioni di servizio sulla documentazione tecnica del produttore. 6 - E1 è il codice del paese in cui viene adottato lo standard in base al quale viene prodotta la lampada, in questo caso la Germania. 7 - Informazioni tecniche secondo la documentazione del produttore.

Le lampade allo xeno (simili alle lampade alogene) hanno una designazione speciale: la lettera D. Si prega di notare che tali lampade allo xeno devono essere installate solo in fari appositamente progettati. Ciò è dovuto alle caratteristiche di design di quest'ultimo. In caso contrario, non forniranno il flusso luminoso adeguato e questo può essere scambiato per la loro scarsa qualità. Tuttavia, ci sono anche tali "xenon", che possono essere installati al posto di "alogeni".

Le lampade a scarica di gas allo xeno possono essere convenzionalmente suddivise in tre grandi gruppi:

  1. Per zoccoli / zoccoli H1 ... H27, HB3 ... HB5, installati nei fari standard convertiti di vari veicoli.
  2. Fari bi-xeno recanti la designazione H4M, HB1M, H13M e altri con la stessa designazione con la lettera "M". Il loro scopo è sostituire le lampade alogene, che sono contemporaneamente sorgenti anabbaglianti e abbaglianti.
  3. Lampade allo xeno con attacco D1S, D1R - D4S, D4R. Queste sorgenti luminose sono installate dalla casa automobilistica nei fari appena fuori dalla catena di montaggio. Si prega di notare che il design di questi fari differisce dai tradizionali fari alogeni. Pertanto, solo tali lampade devono essere installate in esse!

Le lampade D2S D2R PHILIPS sono le primissime lampade allo xeno standard. Sono stati inventati alla fine degli anni '90 e sono stati installati su alcune auto europee. Ricorda che le lampade allo xeno D2S sono progettate per l'installazione nei fari lenticolari (dove è installato l'obiettivo) e D2R - per l'installazione nei fari reflex, cioè in quelli in cui non è presente la lente, ma solo un riflettore. In nessun caso devono essere confusi, perché se al posto di D2S metti D2R, la luminosità diminuirà in modo significativo, ma se metti D2S invece di D2R, la linea di demarcazione sarà più sfocata e il faro si accecherà in modo significativo conducenti in arrivo, che non è sicuro sulla strada.

D4S e D4R sono diventati più avanzati, che hanno sostituito le lampade sopra descritte. Hanno iniziato ad essere installati sulle auto giapponesi Toyota e Lexus. Differivano in quanto non c'era mercurio nella loro composizione, cioè erano più rispettosi dell'ambiente, motivo per cui hanno acquisito il nome: D4S XenEco. La luminosità di queste lampade è leggermente inferiore a quella della D2S. In particolare si tratta di circa 3050 lm, mentre per la D2S questo valore corrisponde a 3200 lm. Tuttavia, dopo il loro guasto, queste lampade devono essere smaltite nei punti appropriati.

Conclusione

Quando scegli una lampada particolare per la tua auto, prima di tutto, devi essere guidato dalle raccomandazioni del produttore dell'auto. Il manuale (o la documentazione tecnica) indica chiaramente quali lampade devono essere installate nei fari, nonché nelle luci posteriori, laterali e interne (interne). Innanzitutto bisogna fare attenzione al tipo di base, poiché è proprio questo fattore che garantisce l'acquisto di una lampada che può essere installata nella seduta senza problemi. Per quanto riguarda il produttore, allora è necessario fare una scelta in base al rapporto tra prezzo e qualità, come per qualsiasi altro prodotto.Se sei a conoscenza di altre designazioni che non sono incluse in questo materiale, condividi queste informazioni nei commenti qui sotto. Pertanto, aiuterai altri proprietari di auto nella scelta di una lampada specifica o nella decodifica di una designazione incomprensibile.