Malfunzionamenti del generatore. le principali cause, sintomi e diagnostica di possibili malfunzionamenti del generatore dell'auto

I malfunzionamenti delle apparecchiature elettriche di un'auto sono molto comuni e occupano uno dei primi posti nell'elenco dei guasti. Possono essere condizionatamente suddivisi in guasti delle sorgenti di corrente (batterie, generatori) e guasti dei consumatori (ottica, accensione, clima, ecc.). Il principale le fonti di alimentazione dell'auto sono batterie e generatori... Il fallimento di ciascuno di essi porta a un malfunzionamento generale dell'auto e al suo funzionamento in modalità anormali, o addirittura all'immobilizzazione dell'auto.

spia di carica della batteria

Nell'equipaggiamento elettrico di un'auto, la batteria e il generatore lavorano in tandem inscindibile. Se uno fallisce, l'altro fallirà dopo un po '. Ad esempio, una batteria rotta porta ad un aumento della corrente di carica del generatore. E questo comporta un malfunzionamento del raddrizzatore (ponte a diodi). A sua volta, in caso di malfunzionamento del regolatore di tensione alimentato dal generatore, la corrente di carica potrebbe aumentare, il che porterà inevitabilmente alla ricarica sistematica della batteria, "evaporazione" dell'elettrolita e rapida distruzione.

Malfunzionamenti comuni del generatore:

  • usura o danneggiamento della puleggia;
  • usura delle spazzole raccoglitori di corrente;
  • usura dei collettori (collettori rotanti);
  • danni al regolatore di tensione;
  • chiusura delle spire dell'avvolgimento dello statore;
  • usura o distruzione del cuscinetto;
  • danni al raddrizzatore (ponte a diodi);
  • danni ai fili del circuito di carica.

Malfunzionamenti comuni della batteria:

  • cortocircuito degli elettrodi / piastre della batteria;
  • danni meccanici o chimici alle piastre della batteria;
  • violazione della tenuta dei contenitori della batteria - crepe nel contenitore della batteria a seguito di urti o installazione impropria;
  • ossidazione chimica dei terminali di uscita della batteria. Le ragioni principali di questi malfunzionamenti sono:
  • gravi violazioni delle regole operative;
  • scadenza della vita utile del prodotto;
  • vari difetti di fabbricazione.

Naturalmente, il design di un generatore è più complesso di una batteria di accumulo. È abbastanza ragionevole che ci siano molte volte più malfunzionamenti del generatore e la loro diagnosi è molto più difficile.

È molto utile per un automobilista sapere le principali cause di malfunzionamento del generatore, modi per eliminarli, nonché misure preventive per prevenire guasti.

Tutti i generatori sono suddivisi in generatori variabile e corrente continua... I moderni veicoli leggeri sono dotati di alternatori con ponte a diodi integrato (raddrizzatore). Quest'ultimo è necessario per convertire la corrente in corrente continua, sulla quale lavorano i consumatori elettrici dell'auto. Il raddrizzatore, di regola, si trova nel coperchio o nell'alloggiamento del generatore ed è un pezzo con quest'ultimo.

Tutti i dispositivi elettrici dell'auto sono progettati per una gamma rigorosamente definita di correnti di tensione di esercizio. Di regola, le tensioni di esercizio sono comprese tra 13,8 e 14,7 V. A causa del fatto che il generatore è "legato" da una cinghia all'albero motore del motore, da diversi giri e velocità del veicolo, funzionerà diversamente... È per il livellamento e la regolazione della corrente di uscita che è previsto il relè del regolatore di tensione, che svolge il ruolo di stabilizzatore e previene sia i picchi che le cadute della tensione operativa. I moderni generatori sono dotati di regolatori di tensione integrati incorporati, nel linguaggio comune indicato come "cioccolato" o "pillola".

È già chiaro che qualsiasi generatore è un'unità piuttosto complessa, estremamente importante per qualsiasi auto.

Tipi di guasto del generatore

A causa del fatto che qualsiasi generatore è un dispositivo elettromeccanico, rispettivamente, ci saranno due tipi di malfunzionamenti: meccanico e elettrico.

I primi includono la distruzione di elementi di fissaggio, alloggiamento, malfunzionamento dei cuscinetti, molle di fissaggio, trasmissione a cinghia e altri non correlati alla parte elettrica del guasto.

I guasti elettrici includono rotture dell'avvolgimento, guasti del ponte a diodi, esaurimento / usura delle spazzole, cortocircuiti turn-to-turn, guasti, colpi del rotore e guasti del regolatore del relè.

Spesso, i sintomi che sono caratteristici di un generatore difettoso possono apparire a causa di problemi completamente diversi. Ad esempio, un cattivo contatto nella presa del fusibile del circuito di avvolgimento del campo del generatore indicherà un malfunzionamento del generatore. Lo stesso sospetto può sorgere a causa dei contatti bruciati nell'alloggiamento dell'interruttore di accensione. Inoltre, la combustione costante della spia di malfunzionamento del generatore può essere causata da un guasto del relè, il lampeggiamento di questa spia di commutazione può indicare un malfunzionamento del generatore.

I principali sintomi di un malfunzionamento di un generatore automatico:

  • Quando il motore è in funzione, la spia di scarica della batteria lampeggia (o è accesa in modo continuo).
  • Scarica o ricarica (boil-off) della batteria.
  • Abbassare i fari dell'auto, tintinnio o segnali acustici bassi quando il motore è in funzione.
  • Cambiamento significativo della luminosità dei fari con un aumento del numero di giri. Ciò può essere consentito con un aumento dei giri (overglowing) dalla modalità inattiva, ma i fari, essendosi illuminati intensamente, non dovrebbero aumentare ulteriormente la loro luminosità, rimanendo alla stessa intensità.
  • Suoni estranei (ululato, cigolio) emanati dal generatore.

La tensione e le condizioni generali della cinghia di trasmissione devono essere controllate regolarmente. Se si verificano crepe o delaminazione, è necessaria la sostituzione immediata.

Kit di riparazione dell'alternatore

Per eliminare i malfunzionamenti indicati del generatore, saranno necessarie riparazioni. Quando inizi a cercare un kit di riparazione del generatore su Internet, preparati a rimanere deluso: i kit offerti di solito contengono rondelle, bulloni e dadi. E a volte è possibile riportare il generatore alla capacità di lavoro solo sostituendo - spazzole, ponte a diodi, regolatore ... Pertanto, un uomo coraggioso che decide di riparare crea un kit di riparazione individuale da quelle parti che si adattano al suo generatore. Assomiglia alla tabella seguente, usando l'esempio di una coppia di generatori per VAZ 2110 e Ford Focus 2.

Generatore VAZ 2110 - KZATE 9402.3701-03 per 80 A. Viene utilizzato su VAZ 2110-2112 e loro modifiche dopo il 05.2004, nonché su VAZ-2170 Lada-Priora e modifiche
Generatore KZATE 9402.3701-03
DettaglioNumero di catalogoPrezzo, strofinare.)
Spazzole1127014022105
Regolatore di tensione844.3702580
Ponte a diodiBVO4-105-01500
Cuscinetti6303 e 6203345
Generatore Renault Logan - Bosch 0986041850 a 98 A. Si applica a Renault: Megane, Scenic, Laguna, Sandero, Clio, Grand Scenic, Kangoo e Dacia: Logan.
Alternatore Bosch 0986041850
DettaglioNumero di catalogoPrezzo, strofinare.)
Spazzole14037130
Portaspazzole235607245
Regolatore di tensioneIN66011020
Ponte a diodiINR4311400
Cuscinetti140084 e 140093140/200 rubli

Risoluzione dei problemi

Sulle auto moderne, l'uso del metodo diagnostico "vecchio stile" eliminando il terminale della batteria può causare seri danni a molti dei sistemi elettronici dell'auto. Significative fluttuazioni di tensione nella rete di bordo dell'auto possono danneggiare quasi tutta l'elettronica di bordo. Questo è il motivo per cui i generatori moderni vengono sempre controllati solo misurando la tensione nella rete o diagnosticando l'unità rimossa stessa in uno stand speciale. Innanzitutto, viene misurata la tensione ai terminali della batteria, il motore viene avviato e le letture vengono effettuate mentre il motore è in funzione. Prima di iniziare, la tensione dovrebbe essere di circa 12 V, dopo l'avvio - da 13,8 a 14,7 V. Una deviazione dal lato più grande indica che c'è un "sovraccarico", che implica un malfunzionamento del relè-regolatore, a uno più piccolo - che la corrente non viene fornita. La mancanza di corrente di ricarica indica malfunzionamenti del generatore o catene.

Cause di guasti

Comune cause di malfunzionamento del generatore - questa è una banale usura. Quasi tutti i guasti meccanici, che si tratti di usura delle spazzole o di cuscinetti rotti, sono il risultato di una lunga durata.I generatori moderni sono dotati di cuscinetti sigillati (esenti da manutenzione) che devono essere semplicemente sostituiti dopo un certo periodo o chilometraggio del veicolo. Lo stesso vale per la parte elettrica: spesso è necessario sostituire l'intero gruppo.

Inoltre, i motivi potrebbero essere:

  • scarsa qualità di fabbricazione dei componenti;
  • violazione delle regole di funzionamento o lavoro al di fuori dei limiti delle normali modalità;
  • fattori esterni (sale, liquidi, alte temperature, "sostanze chimiche" stradali, sporco).

Autodiagnosi del generatore

Il modo più semplice è controllare il fusibile. Se funziona correttamente, il generatore e la sua posizione vengono ispezionati. Verificare la libera rotazione del rotore, l'integrità della cinghia, i fili, l'alloggiamento. Se nulla ha destato sospetti, le spazzole e gli anelli collettori vengono controllati. Durante il funzionamento, le spazzole inevitabilmente si consumano, possono incepparsi, deformarsi e le scanalature degli anelli di contatto si otturano con la polvere di grafite. Un chiaro segno di ciò è l'eccessiva scintilla.

Non sono rari casi di completa usura o rottura di entrambi i cuscinetti e rottura dello statore.

Il problema più comune del generatore meccanico è l'usura dei cuscinetti. Un sintomo di questo malfunzionamento è un ululato o un fischio quando l'unità è in funzione. Naturalmente, i cuscinetti devono essere sostituiti immediatamente dopo aver ispezionato le sedi. Anche una tensione della cinghia di trasmissione allentata può causare prestazioni scadenti dell'alternatore. Uno dei segnali potrebbe essere un fischio acuto da sotto il cofano quando l'auto accelera o accelera.

Per controllare l'avvolgimento del campo del rotore per giri o interruzioni in cortocircuito, è necessario collegare un multimetro, commutato alla modalità di misurazione della resistenza, a entrambi gli anelli di contatto del generatore. La resistenza normale è compresa tra 1,8 e 5 ohm. La lettura sotto indica la presenza di un cortocircuito nelle curve; sopra - una rottura a spirale diritta.

Per controllare l'avvolgimento dello statore per "guasto a massa", devono essere scollegati dall'unità raddrizzatore. Con le letture di resistenza fornite dal multimetro, che sono di valore infinito, non c'è dubbio che non vi sia contatto tra gli avvolgimenti dello statore e la cassa ("massa").

Un multimetro viene utilizzato per controllare i diodi nell'unità raddrizzatore (dopo aver scollegato completamente dagli avvolgimenti dello statore). Modalità test - "test diodi". La sonda positiva è collegata al positivo o negativo del raddrizzatore e il negativo al terminale di fase. Successivamente, le sonde vengono scambiate. Se, allo stesso tempo, i valori delle letture del multimetro sono molto diversi dai precedenti, il diodo è buono, se non differiscono, è difettoso. Un altro segno che indica l'imminente "fine" del ponte a diodi del generatore è l'ossidazione dei contatti, e la ragione di ciò è il surriscaldamento del radiatore.

Riparazione e risoluzione dei problemi

Tutti i problemi meccanici vengono eliminati sostituendo i gruppi e le parti difettose (spazzole, cinghia, cuscinetti, ecc.) per quelli nuovi o riparabili. Sui generatori più vecchi, spesso è richiesta la scanalatura dell'anello collettore. Le cinghie di trasmissione cambiano a causa dell'usura, dell'allungamento massimo o della scadenza. Avvolgimenti rotore o statore danneggiati, attualmente vengono sostituiti con nuovi assemblati. Il riavvolgimento, sebbene si trovi tra i servizi degli autoriparatori, è sempre meno frequente: è costoso e poco pratico.

E questo è tutto problemi elettrici con un generatore di cui hai bisogno decidere a causa della verificacome gli altri elementi della catena (in particolare la batteria), quindi e direttamente i suoi dettagli e tensione di uscita. Uno dei problemi frequenti che i proprietari di auto devono affrontare è sovraccarico, o vice versa, bassa tensione del generatore... Il controllo e la sostituzione del regolatore di tensione o del ponte a diodi aiuterà ad eliminare il primo malfunzionamento e sarà un po 'più difficile capire l'uscita a bassa tensione. Ci possono essere diversi motivi per cui il generatore produce una bassa tensione:

  1. aumento del carico sulla rete di bordo da parte dei consumatori;
  2. guasto di uno dei diodi sul ponte a diodi;
  3. guasto del regolatore di tensione;
  4. slittamento della cinghia trapezoidale (a causa della debole tensione)
  5. scarso contatto del filo di terra sul generatore;
  6. corto circuito;
  7. batteria piantata.

Infografiche

Autore: Ivan Matieshin