Regolatore di pressione del carburante malfunzionante. 4 segni | Motivi, controllo e pulizia

Malfunzionamento del regolatore di pressione del carburante portano al fatto che il motore parte con difficoltà, ha un regime di minimo "flottante", l'auto perde le sue caratteristiche dinamiche, a volte fuoriesce carburante dai tubi del carburante. Di norma, un regolatore di pressione del carburante (abbreviato in RTD) è installato sulla rotaia del carburante ed è una valvola del vuoto. In alcuni modelli di auto, l'RTD taglia il tubo di ritorno del carburante dell'impianto di alimentazione. Per determinare che il malfunzionamento del sistema di alimentazione risiede in un regolatore di pressione difettoso, è necessario eseguire una serie di semplici controlli.

Soddisfare:

  • Luogo di installazione di RTD
  • Sintomi di malfunzionamento
  • Controllo del regolatore di pressione
  • Perché il regolatore si rompe
  • Come pulire un RTD

Malfunzionamento del regolatore di pressione del carburante

Dov'è il regolatore di pressione del carburante

Per trovare la posizione di installazione del regolatore di pressione del carburante, scopriamo cos'è ea cosa serve. Ciò aiuterà in ulteriori ricerche e diagnostica.

La prima cosa che devi sapere è che esistono due tipi principali di RTD: meccanico (vecchio) ed elettrico (nuovo). Nel primo caso, si tratta di una valvola del vuoto, il cui compito è quello di bypassare il carburante in eccesso a pressione eccessiva nel serbatoio del carburante attraverso un tubo flessibile corrispondente. Nel secondo, è un sensore di pressione del carburante che trasmette le informazioni rilevanti all'ECU.

Tipicamente, il regolatore di pressione del carburante si trova direttamente sul rail del carburante. Un'altra opzione per il suo posizionamento è il tubo di ritorno del carburante del sistema di alimentazione. C'è anche un'opzione: la posizione del regolatore direttamente nel serbatoio del carburante sul modulo della pompa. In tali sistemi, non vi è alcun tubo di ritorno del carburante non necessario. Tale implementazione presenta diversi vantaggi, tra cui un design semplificato (nessuna tubazione inutile), il carburante in eccesso non entra nel vano motore, il carburante si riscalda di meno ed evapora di meno.

Come funziona il regolatore di pressione del carburante

Strutturalmente, la valvola vecchio stile (installata sulle auto a benzina) ha un proprio corpo, all'interno del quale sono presenti una valvola, una membrana e una molla. L'alloggiamento ha tre uscite di carburante. Attraverso due di essi, la benzina passa attraverso il regolatore di pressione e la terza uscita è collegata direttamente al collettore di aspirazione. A bassi regimi del motore (compreso il minimo), la pressione del carburante nel sistema è bassa e tutto entra nel motore. All'aumentare dei giri aumenta la pressione corrispondente, nel collettore, cioè si crea un vuoto (vuoto) alla terza uscita dell'RTD che, ad un certo valore, supera la forza di resistenza della sua molla. Questo crea il movimento del diaframma e l'apertura della valvola. Di conseguenza, il gasolio in eccesso accede al secondo terminale del regolatore e ritorna al serbatoio del carburante attraverso il tubo di ritorno. A causa dell'algoritmo descritto, il regolatore di pressione del carburante viene spesso chiamato anche valvola di ritegno.

Per quanto riguarda il sensore di pressione del carburante, è un po 'più complicato. Quindi, si compone di due parti: meccanica ed elettrica. La prima parte è un diaframma metallico, che si flette a causa della forza causata dalla pressione nel sistema di alimentazione. Lo spessore della membrana dipende dalla pressione per la quale è progettato il sistema di alimentazione. La parte elettrica del sensore è costituita da quattro estensimetri collegati secondo lo schema del ponte Winston. La tensione viene applicata a loro e più la membrana si piega, maggiore sarà la tensione di uscita da loro.E questo segnale viene inviato all'ECU. Di conseguenza, la centralina elettronica invia l'apposito comando alla pompa in modo che fornisca solo la quantità di carburante richiesta al momento.

I motori diesel hanno un regolatore di pressione del carburante leggermente diverso. In particolare sono costituiti da un solenoide (bobina) e da uno stelo, che si appoggia ad una sfera per interrompere l'alimentazione di ritorno. Ciò è stato fatto perché il motore diesel vibra molto fortemente durante il suo funzionamento, il che influisce sull'usura del classico regolatore del carburante (benzina), cioè si verifica una compensazione parziale e persino completa delle vibrazioni idrauliche. Tuttavia, la sua posizione di installazione è la stessa: nel rail del carburante del motore. Un'altra opzione è sull'alloggiamento della pompa del carburante.

Segni di un malfunzionamento del regolatore di pressione del carburante

Ci sono cinque sintomi principali di un malfunzionamento del regolatore di pressione del carburante (di entrambi i tipi), da cui si può giudicare il guasto completo o parziale di questa importante unità. Inoltre, i seguenti segnali sono tipici per le auto con motori a benzina e diesel. Tuttavia, va notato che le situazioni elencate possono essere segni di guasto di altri componenti del motore (pompa del carburante, filtro del carburante intasato), quindi è consigliabile eseguire una diagnostica completa per determinarne con precisione le prestazioni. Quindi, i segni di un malfunzionamento del regolatore di pressione del carburante sono i seguenti:

  • Difficoltà ad avviare il motore... Questo di solito si esprime in una lunga rotazione con lo starter quando il pedale dell'acceleratore è premuto. Inoltre, questo segno è caratteristico in qualsiasi condizione meteorologica esterna.
  • Il motore si ferma al minimo... Per mantenere il suo lavoro, il conducente è obbligato ad aggiungere costantemente gas. Un'altra opzione: quando il motore è al minimo, il regime è solitamente "flottante", instabile, fino all'arresto completo del motore.
  • Perdita di potenza e dinamica... In poche parole, l'auto "non tira", soprattutto quando si guida in salita e / o in condizioni di carico. Si perdono anche le caratteristiche dinamiche dell'auto, che accelera male, cioè quando si tenta di accelerare si verifica un profondo calo dei giri ai valori alti.
  • Perdite di carburante dai tubi del carburante (rampe)... Allo stesso tempo, la sostituzione di tubi (morsetti) e altri elementi vicini non aiuta.
  • Consumo di carburante eccessivo... Il suo valore dipenderà sia dai fattori di guasto che dalla potenza del motore.

Di conseguenza, quando compare almeno uno dei sintomi di cui sopra, è necessario eseguire una diagnostica aggiuntiva, compreso l'utilizzo di uno scanner elettronico degli errori disponibile nella memoria della ECU.

Errore del regolatore di pressione del carburante

Errori diagnostici del regolatore di pressione del carburante

Nelle auto moderne, un sensore di pressione del carburante è installato come regolatore. In caso di suo guasto parziale o totale, uno o più errori associati a questa unità si formano nella memoria della centralina elettronica di controllo del motore. Questo attiva la spia di malfunzionamento del motore sul cruscotto.

Quando si verifica un malfunzionamento DRT, molto spesso il driver rileva gli errori numerati p2293 e p0089. Il primo si chiama "regolatore di pressione del carburante - guasto meccanico". Il secondo - "il regolatore di pressione del carburante è difettoso". Per alcuni proprietari di auto, se il regolatore corrispondente si guasta, vengono generati errori nella memoria del computer: p0087 "la pressione misurata nel rail del carburante è troppo bassa rispetto a quella richiesta" o p0191 "regolatore di pressione del carburante o sensore di pressione". I segni esterni di questi errori sono gli stessi dei segni generali di guasto del regolatore di pressione del carburante.

Per scoprire se c'è un tale codice di errore nella memoria dell'ECU, un autoscanner economico aiuterà Scan Tool Pro Black Edition... Questo dispositivo è compatibile con la maggior parte delle auto moderne con connettore OBD-2.È sufficiente avere con sé uno smartphone con l'applicazione diagnostica installata.

È possibile connettersi alla centralina dell'auto sia tramite Bluetooth che Wi-Fi. Scan Tool Pro Avendo un chip a 32 bit e collegandosi senza problemi, legge e memorizza tutti i dati dei sensori non solo nel motore, ma anche nel cambio, nella trasmissione o nei sistemi ausiliari ABS, ESP, ecc. Consente inoltre di monitorare in tempo reale le letture della pressione del carburante che trasmette all'ECM dell'auto durante una serie di controlli.

Controllo del regolatore di pressione del carburante

Il controllo della funzionalità del regolatore di pressione del carburante dipenderà dal fatto che sia meccanico o elettrico. Vecchio regolatore motore a gasolio è abbastanza semplice da controllare. Devi agire secondo il seguente algoritmo:

  • trovare il tubo di ritorno del carburante nel vano motore;
  • avviare il motore e farlo girare per circa un minuto in modo che non sia più freddo, ma anche non abbastanza caldo;
  • con una pinza (attenzione per non danneggiarlo !!!) stringere il tubo di ritorno carburante sopra indicato;
  • se il motore prima di questo "Troilus" non funzionava bene, ma dopo aver serrato il tubo funzionava bene, significa che era il regolatore di pressione del carburante che era fuori servizio.
È impossibile pizzicare a lungo i tubi del carburante in gomma, perché in tali condizioni viene creato un carico aggiuntivo sulla pompa del carburante, che può disabilitarlo a lungo termine!

Come determinare l'operatività sull'iniettore

Nei moderni motori a benzina a iniezione, in primo luogo, invece di tubi del carburante in gomma, sono installati tubi metallici (a causa dell'elevata pressione del carburante e per affidabilità e durata) e, in secondo luogo, sono installati sensori elettrici basati su estensimetri.

Di conseguenza, il controllo del sensore di pressione del carburante si riduce al controllo della tensione di uscita dal sensore quando si modifica la pressione del carburante fornita, in altre parole, aumentando / diminuendo la velocità del motore. Ciò renderà chiaro se il regolatore di pressione del carburante è guasto o meno.

Un altro metodo di prova è con un manometro. Quindi, un manometro è collegato tra il tubo del carburante e il raccordo. Prima di fare ciò, è imperativo scollegare il tubo del vuoto. È inoltre necessario prima scoprire quale dovrebbe essere la normale pressione del carburante nel motore (sarà diversa per carburatore, iniezione e motori diesel). Tipicamente, per i motori a iniezione, il valore corrispondente è compreso tra circa 2,5 ... 3,0 atmosfere.

È necessario avviare il motore e assicurarsi, in base alle letture sul manometro, che la pressione sia corretta. Successivamente, devi fare un po 'di pogaz. In questo caso la pressione scende leggermente (di decimi di atmosfera). Dopo di che la pressione viene ripristinata. Successivamente, è necessario spremere il tubo del carburante di ritorno usando le stesse pinze, a seguito delle quali la pressione aumenterà a circa 2,5 ... 3,5 atmosfere. Se ciò non accade, il regolatore è fuori servizio. Ricorda che non puoi pizzicare i tubi per molto tempo!

Come controllare il diesel

Il controllo del regolatore di pressione del carburante sui moderni sistemi diesel Common Rail è limitato solo misurando la resistenza elettrica interna della bobina induttiva di controllo del sensore. Nella maggior parte dei casi, il valore corrispondente è nella regione di 8 ohm (il valore esatto deve essere specificato in fonti aggiuntive - manuali). Se il valore di resistenza è volutamente sottostimato o sovrastimato, significa che il regolatore è fuori servizio. Una diagnostica più dettagliata è possibile solo in un servizio auto presso stand specializzati, dove vengono controllati non solo i sensori, ma anche l'intero sistema di controllo del sistema di alimentazione Common Rail.

Cause di malfunzionamento del regolatore del carburante

In effetti, non ci sono molte ragioni per cui il regolatore di pressione del carburante non è riuscito. Elenchiamoli in ordine:

  • Usura naturale... Questa è la causa più comune di guasto dell'RTD. Di norma, ciò accade quando l'auto ha percorso circa 100… 200 mila chilometri. Un guasto meccanico del regolatore di pressione del carburante si esprime nel fatto che la membrana perde la sua elasticità, la valvola può incunearsi e la molla si indebolisce nel tempo.
  • Parti difettose... Questo non è così comune, ma spesso i prodotti dei produttori nazionali occasionalmente riscontrano un difetto. Pertanto, si consiglia di acquistare pezzi di ricambio originali da produttori esteri o di controllarli prima dell'acquisto (assicurarsi di prestare attenzione alla garanzia).
  • Carburante di bassa qualità... Sfortunatamente, nella benzina domestica e nel gasolio, è spesso consentita una presenza eccessiva di umidità, nonché detriti ed elementi chimici dannosi. A causa dell'umidità, possono apparire macchie di ruggine sulle parti metalliche del regolatore, che alla fine si diffondono e interferiscono con il suo normale funzionamento, ad esempio la molla si indebolisce.
  • Filtro del carburante intasato... Se è presente una grande quantità di detriti nell'impianto di alimentazione, si verificheranno intasamenti, compreso l'RTD. Molto spesso, in questi casi, la valvola inizia a incunearsi o la molla inizia a consumarsi.

Di norma, se il regolatore di pressione del carburante è difettoso, non viene riparato, ma sostituito con uno nuovo. Tuttavia, prima di buttarlo via, in alcuni casi (soprattutto se parlato), puoi provare a pulire l'RTD.

Pulizia del regolatore del carburante

Prima di sostituirlo con un nuovo elemento simile, puoi provare a pulirlo, poiché questa procedura è semplice e accessibile a quasi tutti i proprietari di auto in un garage. Spesso usano speciali detergenti per carburatori o carbcliners per questo (alcuni automobilisti usano il noto strumento WD-40 per scopi simili).

Il più delle volte (e il più economico) di tutti è pulire la rete del filtro, che si trova sul raccordo di uscita del regolatore di pressione del carburante. Attraverso di essa, il carburante viene fornito direttamente al rail del carburante. Nel tempo, si ostruisce (soprattutto se il carburante di bassa qualità con impurità meccaniche, i detriti vengono regolarmente versati nel serbatoio dell'auto), il che porta a una diminuzione del rendimento sia del regolatore in particolare che dell'intero sistema di alimentazione nel suo insieme.

Di conseguenza, per pulirlo, è necessario smontare il regolatore di pressione del carburante, smontarlo e utilizzare un detergente per eliminare i depositi sia sulla griglia che all'interno del corpo del regolatore (se possibile).

Per evitare l'intasamento del regolatore di pressione del carburante, è necessario cambiare il filtro del carburante dell'auto secondo le normative.

Rete del regolatore del carburante sporca

Dopo aver pulito la rete e il corpo del regolatore, si consiglia di asciugarli forzatamente con un compressore d'aria prima dell'installazione. Se non è presente il compressore, riporli in un locale caldo ben ventilato per un tempo sufficiente alla completa evaporazione dell'umidità dalle loro superfici esterne ed interne.

Un'altra opzione di pulizia esotica è l'uso di un'unità a ultrasuoni presso un servizio di auto. In particolare, vengono utilizzati per la pulizia di alta qualità degli ugelli. Gli ultrasuoni possono essere utilizzati per "lavare via" lo sporco piccolo e fortemente radicato. Tuttavia, qui vale la pena pesare il costo della procedura di pulizia e il prezzo di una nuova rete o di un regolatore di pressione del carburante nel suo insieme.