Controllo del funzionamento di una turbina per automobile. Come controllare la valvola, l'attuatore, il sensore, il boost

Esistono numerosi metodi di base, come controllare la turbina, consentendo di valutare le condizioni di questa unità. Per fare ciò, non è necessario utilizzare apparecchiature aggiuntive, è sufficiente valutare visivamente, a orecchio e al tatto, lo stato dei singoli elementi della turbina. Le abilità di ispezione di turbine diesel o a benzina saranno particolarmente utili per coloro che intendono acquistare un'auto turbocompressa usata o questa parte per lo smontaggio.

Soddisfare:

  • Sintomi di malfunzionamento
  • Come controllare una turbina senza rimuoverla
  • Controllo della turbina smontata
  • Come controllare a livello di codice

Come controllare una turbina

Come capire che una turbina sta morendo

Molte auto moderne, in particolare quelle prodotte in Germania (Volkswagen, AUDI, Mercedes e BMW) sono dotate di motori turbo. Quando si acquista un'auto usata, è imperativo controllare i suoi singoli componenti, e in particolare la turbina. Elenchiamo brevemente i segnali che indicano chiaramente che la turbina è parzialmente o completamente fuori servizio e necessita di riparazione o sostituzione.

  • rumorosità di funzionamento molto elevata, soprattutto a motore freddo;
  • dinamica di bassa accelerazione;
  • elevato consumo di olio;
  • raffreddatore e tubi oleosi;
  • fumo nero dal tubo di scarico;
  • il refrigeratore barcolla sul sedile.

Malfunzionamenti della turbina automobilistica. Come risolvo i problemi?

Suggerimenti utili per la risoluzione dei problemi di una turbina del motore di un'auto. 3 Cause comuni di guasto della turbina e principali sintomi di guasto del turbocompressore E anche come eliminarli

Più dettagli

Spesso, in caso di avaria parziale della turbina, si attiva una spia sul cruscotto Check Engine. Di conseguenza, è necessario collegare uno scanner di errori e leggere le informazioni dall'unità di controllo elettronica per eseguire azioni di riparazione in futuro.

Controllo delle condizioni della turbina sul motore

Prima di procedere direttamente alle modalità di controllo di un motore turbocompresso, è opportuno precisare che la turbina stessa è un dispositivo semplice, ma piuttosto costoso. L'installazione dell'unità originale più economica su un'auto tedesca costerà al proprietario almeno 50 mila rubli russi. Se non metti l'originale, ma un analogo, allora una volta e mezza o due volte in meno. Di conseguenza, se durante il processo di verifica si scopre che la turbina ha difetti o non funziona affatto, ha senso avviare una conversazione con il proprietario dell'auto sulla riduzione del prezzo totale dell'auto.

Cattivo suono della turbina

Il test più semplice ma relativo è ascoltare come funziona. Inoltre, è imperativo ascoltare "freddo", ad esempio, dopo una notte fredda. È in questo stato che l'unità difettosa si mostrerà "in tutto il suo splendore". Se la turbina è notevolmente usurata, il suo cuscinetto e il radiatore emetteranno un ronzio molto forte e / o uno stridore. Il cuscinetto della turbina si consuma abbastanza rapidamente e produce rumori sgradevoli. E il dispositivo di raffreddamento graffierà il corpo con le sue lame. Di conseguenza, se i suoni provengono dalla turbina, è meglio rifiutarsi di acquistare un'auto o chiedere di ridurre il prezzo del costo di una nuova turbina.

Controllo a motore acceso

Controllare il turbocompressore con il motore acceso consente di capire se l'unità funziona e quanta pressione produce. Ciò richiede un assistente. L'algoritmo di verifica sarà il seguente:

  • l'assistente avvia il motore in folle;
  • il proprietario dell'auto pizzica con le dita il tubo che collega il collettore di aspirazione e il turbocompressore;
  • l'assistente preme più volte il pedale dell'acceleratore in modo che la turbina generi una pressione in eccesso.

Se la turbina è in uno stato più o meno normale, si avvertirà una pressione considerevole nel tubo di diramazione corrispondente. Se il tubo di diramazione non si gonfia e può essere schiacciato a mano, significa che la turbina è parzialmente o addirittura completamente fuori servizio.

Tuttavia, in questo caso, il problema potrebbe non essere nella turbina, ma in presenza di crepe nel tubo o nel collettore di aspirazione. Di conseguenza, tale controllo consente di determinare la tenuta del sistema.

Dinamica di accelerazione

La turbina stessa è progettata per aumentare la potenza e, in particolare, per migliorare le caratteristiche dinamiche dell'auto. Di conseguenza, con una turbina funzionante, l'auto accelererà molto bene e rapidamente. Per testare un motore turbo, è necessario mettersi al volante di un'auto e, come si suol dire, premere il pedale dell'acceleratore sul pavimento. Ad esempio, un motore a benzina turbo con un volume di circa due litri e una capacità di circa 180 cavalli accelera fino a 100 km / h in circa 7 ... 8 secondi. Se la potenza non è così elevata, ad esempio 80 ... 90 cavalli, ovviamente non ci si dovrebbe aspettare tale dinamica. Ma in questo caso, con una turbina difettosa, l'auto guiderà e accelererà a malapena. Cioè, in ogni caso, la dinamica con una turbina funzionante si fa sentire da sola.

Olio motore

Con una turbina difettosa, l'olio motore diventa rapidamente nero e si addensa. Di conseguenza, per verificarlo, è necessario svitare il tappo di riempimento dell'olio e valutare le condizioni dell'olio motore. È meglio usare una torcia per questo (ad esempio, sul telefono). Se l'olio stesso è nero e denso e sono visibili coaguli di olio sulle pareti del basamento, è meglio rifiutarsi di acquistare una macchina del genere, poiché ulteriori operazioni richiederanno costose riparazioni.

Consumo di olio per turbine

Qualsiasi turbina consuma una quantità relativamente piccola di olio. Tuttavia, indipendentemente dalla potenza del motore, il valore critico corrispondente non deve superare un litro per 10 mila chilometri. Di conseguenza, una portata di 2 ... 3 litri, e anche di più, indica che l'olio scorre dalla turbina. E questo potrebbe essere causato dal suo guasto.

Quando si acquista un'auto con una turbina, è necessario prestare attenzione a quale lato si trova l'olio sul suo corpo (se presente). Quindi, se l'olio è visibile dal lato della girante della turbina e / o nel suo alloggiamento, significa che l'olio è arrivato qui dalla cartuccia. Di conseguenza, un tale turbocompressore è danneggiato e non vale la pena acquistare un'auto.

Tuttavia, se l'olio è visibile in corrispondenza del collegamento al collettore di scarico, molto probabilmente l'olio è entrato nella turbina dal lato motore, il compressore in questo caso "non è da biasimare". Inoltre, se c'è olio sull'alimentazione dell'aria alla turbina, significa che ci sono problemi con il sistema di ventilazione del basamento.

Si deve capire che un piccolo film d'olio nella turbina non solo è consentito ma anche necessario, in quanto garantisce il normale funzionamento del compressore. La cosa principale è che non ci sono spese eccessive.

Tubo diramazione turbina

Per diagnosticare le condizioni della turbina senza rimuoverla dalla macchina, è imperativo ispezionare il tubo di derivazione e il refrigeratore. Per questo, il tubo di diramazione deve essere rimosso. Questo deve essere fatto con molta attenzione per non danneggiarlo e le parti adiacenti. Dopo averlo smontato, è necessario ispezionarlo attentamente dall'interno. Puoi usare una torcia se necessario. Idealmente, il tubo dovrebbe essere pulito, privo di macchie di olio e ancora più tappi dell'olio. In caso contrario, la turbina è parzialmente difettosa.

Allo stesso modo con il dispositivo di raffreddamento. È necessario ispezionare attentamente le sue lame per usura e danni meccanici.Se la turbina è molto usurata, i vapori d'olio penetreranno (voleranno dentro) nel collettore di aspirazione, che si depositerà sulle pareti del tubo e dell'involucro. Potrebbe esserci olio sulla turbina stessa.

Fumo nero dal tubo di scarico

Come accennato in precedenza, con una turbina usurata, l'olio entrerà nel collettore di aspirazione. Di conseguenza, brucerà insieme alla miscela aria-carburante. Pertanto, i gas di scarico avranno una tinta nera. E più la turbina è usurata, più olio entra nel motore, rispettivamente, più neri e oleosi saranno i gas di scarico provenienti dal tubo di scarico.

Come controllare una turbina smontata

La capacità di controllare se la turbina funziona sarà utile quando si acquistano pezzi di ricambio usati per lo smontaggio. Quindi, devi sapere:

  • • è il raffreddatore allentato;
  • • in quali condizioni della lama;
  • • la presenza di danni meccanici;
  • • come controllare l'attuatore della turbina;
  • • come controllare il sensore della turbina;
  • • come controllare la valvola di controllo della turbina;
  • • come controllare la geometria della turbina.

Gioco più fresco

Controllo del gioco

Nel processo di smantellamento del tubo, ha senso controllare il gioco del dispositivo di raffreddamento installato. Si noti che si distingue tra gioco trasversale (radiale) e longitudinale (assiale, assiale) rispetto al corpo. Quindi, il gioco longitudinale non è consentito, ma il gioco laterale non è solo accettabile, ma lo sarà sempre. Il gioco laterale può essere verificato senza rimuovere la turbina, ma il gioco longitudinale può essere verificato solo smontando l'unità.

Per controllare l'asse del raffreddatore, è necessario scuotere delicatamente le dita verso le pareti della circonferenza della turbina. Il gioco laterale sarà sempre, in buone condizioni della turbina, il suo range è di circa 1 mm. Se il gioco è molto maggiore, la turbina è usurata. E maggiore è questo contraccolpo, maggiore è l'usura. Parallelamente a ciò, è necessario valutare le condizioni delle pareti della turbina. In particolare, cerca tracce di lame più fredde su di esse. Dopotutto, se durante il funzionamento vacilla molto, le sue pale lasceranno segni sull'alloggiamento della turbina. La riparazione in questo caso può essere costosa, quindi è meglio rifiutarsi di acquistare.

Condizioni della lama

Oltre a verificare la presenza di segni, è necessario controllare anche le condizioni delle lame stesse. Le turbine nuove (o rigenerate) avranno bordi affilati. Se sono opachi, la turbina è nei guai.

Tuttavia, i bordi delle lame possono diventare opachi per un altro motivo. In particolare, sabbia o altri piccoli detriti sono volati nella turbina con l'aria, che alla fine ha smontato le pale. Ciò potrebbe essere accaduto per vari motivi. Il più comune di questi è che il filtro dell'aria è stato cambiato nel momento sbagliato. L'utilizzo di una turbina con pale usurate può comportare una perdita di potenza del veicolo e un aumento del consumo di carburante.

Tuttavia, la sfumatura più importante nell'usura della lama è squilibrio... Se una qualsiasi delle lame, a causa della molatura, avrà una massa più piccola, ciò porterà all'emergere della forza centrifuga, che romperà gradualmente il cuscinetto più freddo, il che ridurrà significativamente la risorsa totale della turbina e la disabiliterà rapidamente. Di conseguenza, non è consigliabile acquistare un turbocompressore con lame usurate.

La presenza di danni meccanici

È imperativo ispezionare l'alloggiamento della turbina per danni meccanici, in particolare ammaccature. Ciò è particolarmente vero se il proprietario dell'auto desidera acquistare una turbina usata rimossa da un'auto che ha subito un incidente. O una turbina che è stata semplicemente caduta a terra e sul suo corpo si è formata una piccola ammaccatura. Non tutte le ammaccature sono critiche, ma è auspicabile che non lo siano affatto.

Ad esempio, dopo un impatto, l'interno della turbina può allentare eventuali collegamenti filettati. E durante il funzionamento del motore, specialmente ad alti regimi e potenza del turbocompressore, la connessione menzionata potrebbe persino spegnersi, il che porterà sicuramente a danni significativi non solo alla turbina, ma anche al motore.

Controllo dell'attuatore della turbina

Gli attuatori sono valvole che controllano il meccanismo per modificare la geometria dei gas di scarico della turbina. Tornando al danno meccanico, vale la pena notare che non dovrebbero essere consentite ammaccature sul corpo dell'attuatore. Il fatto è che se il suo corpo è danneggiato, la probabilità di una diminuzione della corsa del suo gambo è alta. In particolare, non raggiungerà la sua posizione più alta. Di conseguenza, la turbina non funzionerà correttamente e la sua potenza diminuirà.

Come controllare un attuatore a turbina

La particolarità degli attuatori è che sono molto sensibili alla corrosione. Tuttavia, il problema è che non è possibile esaminare la presenza di ruggine senza smontarla. Di conseguenza, in fase di controllo, prestare sempre attenzione alla presenza di corrosione alla base dello stelo. Non dovrebbe esserci affatto!

Se c'è ruggine sulla base, l'interno della valvola sarà arrugginito. E questo è quasi garantito per portare al fatto che lo stelo si incunea, a causa del quale la turbina non funzionerà in modalità normale, la sua potenza diminuirà.

Inoltre, quando si controlla l'attuatore della turbina, assicurarsi di prestare attenzione alla corsa e all'integrità della membrana. In genere, la valvola è più corta dell'intera turbina, quindi è spesso possibile trovare un turbocompressore con un attuatore sostituito. E la membrana è in gomma, rispettivamente, nel tempo, può "indurirsi", rompersi e perdere funzionalità.

Per controllare la corsa dell'asta è necessario smontare la turbina. Tuttavia, di solito viene controllato quando si acquista una turbina rigenerata. Utilizzando una chiave inglese o un altro utensile idraulico, è necessario assicurarsi che lo stelo si sposti di circa un centimetro (il valore può variare da compressore a compressore) senza ostruzioni e cigolii.

La membrana può essere controllata come segue. È necessario sollevare lo stelo nella posizione più alta. Successivamente, tappare con il dito il foro tecnologico superiore collegato alla membrana. Se è in ordine e non consente il passaggio dell'aria, lo stelo sarà in questa posizione fino a quando il maestro non rimuoverà il dito dal foro. Non appena ciò accade, lo stelo tornerà nella sua posizione originale. Il tempo di test in questo caso è di circa 15 ... 20 secondi. Lo stock in questo momento è completamente non dovrebbe muoversi.

Come controllare il sensore della turbina

Il sensore della turbina è progettato per evitare colpi nei cilindri del motore. Il sensore è installato direttamente tra il turbocompressore e il collettore di aspirazione. Spesso, quando il sensore si guasta, l'ECU limita forzatamente la potenza del motore, impedendogli di aumentare la velocità di oltre 3000 giri / min, e spegne anche il turbocompressore.

Il controllo dell'accuratezza delle letture del sensore di sovralimentazione viene eseguito con il motore spento nel momento tra l'accensione e l'avvio del motore. Il controllo confronta i dati del sensore boost e del sensore di pressione atmosferica. Confrontando le rispettive letture si ottiene una cosiddetta pressione differenziale, che non deve superare un certo valore.

Di norma, in caso di guasto parziale o totale del sensore di pressione di sovralimentazione, sul cruscotto si attiva la spia Check Engine. Durante la scansione degli errori, l'errore più comune appare sotto il numero P0238, che sta per "Sensore di pressione boost - alta tensione". Ciò potrebbe essere dovuto a danni al chip sul sensore o danni al cablaggio. Di conseguenza, per la verifica, è necessario suonare il circuito tra il sensore e la centralina elettronica utilizzando un multimetro, scollegando il sensore stesso.

Un buon metodo di prova è sostituire il sensore in prova con uno simile ma noto come buono. Un'altra opzione è quella di utilizzare il programma "Vasya diagnostician" (o il suo analogo) su un laptop in dinamica per eseguire le letture della pressione di sovralimentazione. Se non cambiano, il sensore è guasto. In questo caso, la potenza del motore è forzatamente limitata.

Ricorda che il sensore boost tende a sporcarsi nel tempo, cioè sporco vario, polvere, detriti si attaccano ad esso. In casi critici, ciò porta al fatto che vengono ricevute informazioni errate dal sensore all'ECU con tutte le conseguenze che ne derivano. Pertanto, il sensore turbina deve essere periodicamente rimosso dalla sua sede e pulito. Il sensore stesso non può essere riparato in caso di guasto e, di conseguenza, deve essere sostituito con uno simile.

Come controllare la valvola della turbina

Le valvole di bypass della turbina sono progettate per controllare il flusso dei gas di scarico del motore. In particolare, la valvola rilascia i gas in eccesso attraverso la turbina stessa o prima di essa. Questo è il motivo per cui tali valvole hanno un nome diverso: valvola limitatrice di pressione. Esistono tre tipi di valvole:

  • Circonvallazione. Sono installati su motori potenti (di solito su trattori e camion). Il loro design implica l'uso di un tubo trasversale aggiuntivo.
  • Valvola di bypass esterna. Implica anche l'uso di uno speciale design della turbina, pertanto tali valvole sono piuttosto rare.
  • Interno. Questo tipo di valvola di controllo della turbina è il più comune.

Il processo di controllo della valvola è presentato sull'esempio della valvola di controllo della turbina della famosa auto Mercedes Sprinter, tuttavia, la sequenza di azioni e la logica stessa saranno simili per tutte le unità simili su altre auto.

Controllo della valvola di controllo della turbina

Il primo è controllare il cablaggio. Utilizzare un voltmetro per verificare se l'alimentazione viene fornita al sensore. La tensione è standard, pari a +12 V. È inoltre necessario verificare la resistenza interna del sensore con un multimetro in modalità ohmmetro. Con un'unità funzionante, dovrebbe essere di circa 15 ohm.

Successivamente, è necessario controllare l'attivazione. Una pompa deve essere collegata all'uscita contrassegnata VAC, che aspira aria (crea un vuoto). Dalla valvola etichettata OUT, l'aria va alla turbina. La terza via d'uscita è lo scarico dell'aria. Per verificare il funzionamento, è necessario applicare al sensore una tensione di 12 Volt DC funzionante. Se la valvola è funzionante, i canali VAC e OUT saranno collegati al suo interno.

Il test consiste nel collegare l'uscita OUT con il dito e contemporaneamente accendere la pompa in modo che pompi fuori l'aria dall'uscita VAC. Questo dovrebbe creare un vuoto. Se ciò non accade, la valvola è difettosa e deve essere sostituita. Di solito questa unità non viene riparata perché non è riparabile.

È interessante notare che quando l'avvolgimento della valvola viene cortocircuitato, inizia a emettere suoni cigolanti, specialmente su un motore caldo. Ciò significa che la valvola deve essere sostituita poiché il cablaggio è solitamente impossibile da riparare.

Come controllare la geometria della turbina

Il problema principale con la geometria della turbina è il suo inceppamento, motivo per cui l'attuatore non si muove agevolmente nella sua sede. Ciò porta a una situazione in cui anche la turbina si accende e si spegne a scatti, ovvero si verifica una carica insufficiente o eccessiva. Di conseguenza, per eliminare questo fenomeno, la geometria deve essere pulita a fondo. Questo viene fatto solo con la rimozione della turbina, poiché implica lo smantellamento della geometria.

Dopo aver eseguito lo smontaggio appropriato, il primo passo per controllare la geometria è controllare quanto strettamente si muovono (si muovono) le lame al suo interno. Idealmente, dovrebbero ruotare senza problemi. Tuttavia, spesso con la coke al suo interno, e anche nei fori di montaggio delle lame, c'è molta fuliggine, che porta all'incollaggio delle lame. I depositi di carbonio si formano spesso sul retro della geometria, ed è questo carbonio a cui si attaccano le lame.

Di conseguenza, per ripristinare il normale funzionamento della geometria, è necessario smontare l'anello con le lame, pulirlo, le lame e la parte posteriore della geometria. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione, utilizzando detergenti.

In nessun caso non può essere utilizzato per la sabbiaturaperché semplicemente "ucciderà" la geometria!

Dopo la pulizia, la geometria deve essere controllata con un manometro e un compressore. Quindi, con una geometria normalmente pulita e funzionante, l'attuatore si muoverà normalmente ad una pressione di 0,6 ... 0,7 bar (a seconda del design della turbina).

Come Vasya controlla la turbina (programmaticamente)

I metodi di prova sopra descritti consentono solo una valutazione indiretta delle condizioni di una turbina usata. Per la sua diagnostica dettagliata, è meglio usare mezzi elettronici: un laptop e un software diagnostico installato su di esso. Il programma più comune per questo tra master e proprietari di auto è "Vasya diagnostician". Di seguito è riportato un riepilogo dell'algoritmo per il controllo della pressione nella turbina testata. Si presume che l'appassionato di auto sappia come connettersi al connettore di servizio della ECU e avviare il programma. Tutte le ulteriori letture vengono eseguite mentre la macchina è al minimo, cioè con il motore e la turbina in funzione.

Controllo della turbina sulla macchina "Vasya"

  1. Nel programma selezionare la sezione "Selezione centralina", quindi "Elettronica motore".
  2. Seleziona il pulsante "Gruppi personalizzati". A sinistra si apre una finestra per i gruppi personalizzati ea destra si apre una finestra con un elenco per la selezione diretta dei gruppi. Di seguito viene fornita una descrizione di tutti i componenti che influiscono sulle prestazioni del motore del veicolo (sensori, moduli eseguibili e così via).
  3. Nell'elenco, seleziona la riga Pressione di aspirazione assoluta o "Pressione assoluta assoluta". La pressione corrispondente verrà visualizzata nella finestra di sinistra. L'unità di misura in questo caso è kPa invece delle barre.
  4. Al minimo, la pressione della turbina sarà poco più di 100 kPa (o 1 bar, ad esempio 107 kPa).
  5. Insieme alla pressione della turbina, sarà anche utile includere funzioni aggiuntive: l'angolo del pedale dell'acceleratore, il valore di coppia, la temperatura del liquido di raffreddamento e così via. Ciò sarà utile per comprendere le dinamiche della turbina.
  6. Durante la guida dell'auto, la pressione della turbina corrispondente aumenterà e lo sarà circa 2 ... 3 bar (200 ... 300 kPa) a seconda del tipo di turbina e della modalità di guida.

Prima di acquistare un'auto usata, si consiglia di controllare tutti i suoi sistemi, compresa la turbina, non solo visivamente e tattilmente, ma anche utilizzando gli strumenti software descritti come "Vasi Diagnostica".

Riassumendo

I metodi di ispezione di cui sopra consentono di valutare le condizioni di una turbina automobilistica in circa il 95% dei casi. Come dimostra la pratica, i cuscinetti flottanti si guastano il più delle volte nelle turbine. Per questo motivo, le lame danneggiano il suo alloggiamento, ma la pressione è ancora accumulata. Il sintomo principale di un guasto parziale della turbina è l'aumento del consumo di olio. In casi molto rari, il frigorifero si blocca semplicemente. In ogni caso, quando si acquista un'auto usata con motore turbo, è imperativo verificare lo stato della sua turbina.