Condensa nel silenziatore - 3 principali cause e rimedi

Condensa nella marmitta i proprietari di auto in inverno sono molto spesso preoccupati per i loro proprietari. Sebbene nella maggior parte dei casi non vi sia motivo di panico, poiché questo fenomeno è spesso normale, poiché indica che il motore e l'impianto di scarico funzionano normalmente. Tuttavia, ci sono una serie di guasti (ad esempio, problemi con il catalizzatore, uso di carburante di bassa qualità, una guarnizione della testata rotta) che devono essere eliminati, poiché possono portare a conseguenze più gravi per l'auto.

Condensa nella marmitta

Questi possono essere un guasto prematuro della marmitta e / o del tubo di scarico (a causa della corrosione delle pareti del suo alloggiamento) o l'impossibilità di avviare il motore (a causa della condensa congelata nella marmitta).

Soddisfare:

  • Cause di condensa
  • Metodi di rimozione della condensa

Cause di condensa nella marmitta

Allora perché la condensa appare nella marmitta, soprattutto in inverno? Ci sono tre ragioni principali per questo fenomeno.

Differenza di temperatura

scarico di condensa

Il motivo più comune che è rilevante per la stagione fredda è che, a causa del noto processo di condensazione del corso di fisica scolastica, il vapore acqueo presente nell'aria a basse temperature, se riscaldato, si trasforma in acqua liquidadepositati sulla superficie delle parti, in questo caso il silenziatore. Cioè quando in inverno a temperatura negativa si inizia a scaldare l'auto, le pareti della marmitta e del tubo di scarico, per motivi naturali, si surriscaldano, e sulla loro superficie (compresa quella interna) compare della condensa.

Antigelo in entrata nei cilindri

Questo fenomeno si verifica quando la guarnizione della testata si brucia o su quest'ultima compare una crepa. Un ulteriore segno di guasto è la presenza di un denso fumo bianco anche dopo il riscaldamento in una stanza calda (per questo è necessario trovare una stanza in cui la temperatura dell'aria sia superiore a + 10 ° C). Se la guarnizione o la testata del cilindro sono danneggiate, è necessario eliminare il danno il prima possibile, poiché sono critiche e possono danneggiare in modo significativo il motore fino al suo completo guasto.

Benzina di bassa qualità

Un altro motivo per cui la condensa gocciola dalla marmitta può essere l'uso di carburante di bassa qualità, in particolare con grandi quantità di acqua. Questo di per sé è molto pericoloso per il motore, poiché può causare un colpo d'ariete e altre spiacevoli conseguenze, fino a quelle fatali, dopodiché il proprietario dell'auto sarà costretto non solo a revisionare il motore, ma a cambiarlo completamente. In particolare, l'albero motore e il gruppo cilindro-pistone potrebbero guastarsi.

Di conseguenza, al fine di prevenire tali situazioni, provare a fare rifornimento in stazioni di servizio collaudate e riempire non il carburante più economico, ma più o meno di alta qualità. Secondo consiglio: non guidare velocemente attraverso pozzanghere profonde e pioggia. Non solo questo non è sicuro in termini di guida, ma può effettivamente danneggiare il motore della tua auto.

Anche per le auto che utilizzano GPL questo problema è rilevante, poiché c'è anche una piccola quantità di umidità nel gas.

Metodi per eliminare la condensa nella marmitta

Esistono diversi modi per eliminare la condensa nel silenziatore. Nel caso in cui singoli componenti e gruppi che sono diventati responsabili di questo fenomeno siano difettosi, allora prima di tutto è necessario eliminare i guasti (sostituire la guarnizione della testata, controllare il funzionamento del catalizzatore), perché la condensa è solo un segno, e la ragione del suo aspetto è molto più profonda.Ma se l'auto è in buone condizioni e l'umidità sulla superficie del silenziatore è causata solo dalla differenza di temperatura sulle sue pareti, non dovresti preoccuparti troppo, perché ci sono una serie di metodi efficaci per rimuovere la condensa dall'auto silenziatore.

  1. Prova a parcheggiare l'auto in modo tale il tubo di scarico è stato inclinato verso l'alto... Ciò consentirà alla condensa di fuoriuscire dal silenziatore verso l'esterno anche prima del processo di congelamento. Questo è il metodo più semplice, ma non sempre è fattibile. E oltre a questo, la sua efficacia è bassa, soprattutto in caso di gelate molto intense. condensa nel tubo di scarico
  2. Se l'auto ha funzione di riscaldamento automatico, Puoi usarlo. Tuttavia, è necessario comprendere che più bassa è la temperatura, più lungo dovrebbe essere il tempo di riscaldamento ad ogni accensione. Altrimenti, le pareti del tubo di scarico semplicemente non avranno il tempo di riscaldarsi e molta condensa nel silenziatore non evaporerà. Un'altra opzione è accendere l'auto più spesso, non permettendo al tubo di scarico di raffreddarsi in modo significativo, anche se in caso di forti gelate è improbabile che sia d'aiuto. ricordati che con l'avviamento del motore a breve termine, puoi, al contrario, danneggiareperché molto ghiaccio si accumula nella marmitta.
  3. Isolare la marmitta e / o il tubo di scarico... Per fare ciò, è possibile utilizzare un isolante termico non combustibile o speciali riscaldatori elettrici o liquidi. Tuttavia, come dimostra la pratica, questo metodo è inefficace, poiché la sua unica funzione è quella di impedire il rapido raffreddamento del corpo del silenziatore. Cioè, non c'è riscaldamento superficiale. L'installazione del riscaldamento a liquido è difficile e spesso poco pratica. I riscaldatori elettrici (soprattutto su piastre riscaldanti) sono inefficaci e costosi.
  4. Metti l'auto durante la notte in un garage o in una scatola calda... Questo è il rimedio più efficace. In questo caso, la temperatura del corpo del silenziatore sarà positiva e non si formerà condensa all'avvio del motore.
La maggior parte dei silenziatori per autovetture ha una durata compresa tra 5 e 10 anni. E l'acqua non ha un effetto così distruttivo sulle sue pareti come i gas di scarico e gli elementi chimici aggressivi (acidi) che ne fanno parte. marmitta bruciata

Una grande quantità di umidità nel silenziatore può causare un avvio difficile del motore (indipendentemente dal tipo), un malfunzionamento del motore e l'attivazione della spia di controllo del motore di controllo. Inoltre, una diminuzione della dinamica del motore porta alla taratura degli ugelli di iniezione sui motori a iniezione. Sui motori a carburatore, la valvola a farfalla della camera secondaria può inacidirsi completamente durante l'inverno. E sui motori diesel il filtro antiparticolato può otturarsi. Ciò porta, tra le altre cose, a un consumo eccessivo di carburante.

Nel caso in cui usi raramente la tua auto in inverno (ad esempio, la usi solo per il pendolarismo o lo shopping), è comunque consigliabile periodicamente (una volta ogni pochi giorni o una volta alla settimana) riscaldare il motore per espellere il più possibile la condensa dall'impianto di scarico. Un'altra opzione è quella di guidare su un'autostrada suburbana per “far saltare le pentole”, cioè guidare ad alti regimi del motore (non necessariamente ad alta velocità, puoi semplicemente usare marce basse). Ciò consentirà di espellere l'umidità in eccesso e la fuliggine dal sistema di scarico del veicolo. Rispetta il limite di velocità e le regole di guida sicura!

Come non farlo

se forare una marmitta

Alcuni proprietari di auto e artigiani consigliano di forare la marmitta per scaricare la condensa attraverso il foro. Va notato subito che non è consigliabile farlo! C'è una ragione molto semplice per questo. Il fatto è che dopo la perforazione, le pareti dei fori saranno formate da metallo, che non è protetto dalla corrosione (a differenza dell'area della superficie rimanente). Quindi nel tempo è il contrario arrugginirà il buco... Cioè, ottieni l'effetto opposto! D'accordo, se fosse così semplice, le stesse case automobilistiche avrebbero fatto questo trucco, e anche con la protezione dall'aspetto dei processi di corrosione.

Un'eccezione possono essere le auto che vengono utilizzate nell'estremo nord, ad esempio, a temperature da -30 ° C e inferiori, mentre si utilizza un sistema di riscaldamento automatico, che si accende periodicamente... In questo caso, infatti, c'è il rischio che la condensa si raffreddi e si cristallizzi molto rapidamente, formando ghiaccio nel tubo di scarico. Nei forum su Internet, i proprietari di auto Renault Duster, Renault Laguna, Nissan X-Trail e alcuni altri usano questo approccio a causa delle caratteristiche di design dei loro silenziatori.

Le auto con avvio automatico sono particolarmente suscettibili a questo fenomeno, che viene avviato più volte durante la notte, poiché ogni volta c'è una certa quantità di condensa nella marmitta.

E ricorda che se decidi ancora di forare il silenziatore, allora devi farlo con un trapano con un diametro di circa 3 mm e praticare un foro nel punto più basso del silenziatore in modo che il liquido scorra laggiù.

Pertanto, la decisione se forare o meno la marmitta della tua auto dipende interamente da te!

Riassumendo

Nella maggior parte dei casi, il problema della condensa non rappresenta una grande minaccia per il sistema di scarico, poiché il silenziatore viene spesso distrutto dai prodotti di decomposizione dei gas di scarico, non dalla condensa. Quindi gocciolare acqua con un catalizzatore vivo e normalmente funzionante è un fenomeno naturale e normale. Tuttavia, con la formazione di una quantità significativa di umidità, possono sorgere problemi con l'avviamento del motore e un consumo eccessivo di carburante. Pertanto, provare a far funzionare periodicamente l'auto ad alti regimi con tempo gelido in modo che la marmitta si riscaldi correttamente ed evapori naturalmente tutta la condensa. Per quanto riguarda i fori nella marmitta, dipende da te. Le condizioni per prendere una decisione sono descritte sopra.