La trasmissione automatica si contrae. Motivi per cui l'auto sobbalza e calcia quando si cambia

Ci sono molte ragioni per cui la trasmissione automatica si contrae... Potrebbe trattarsi di un livello del fluido ATF insufficiente nella scatola del cambio, un filtro dell'olio intasato, dischi di attrito usurati, un radiatore dell'olio intasato, una pompa dell'olio danneggiata, un corpo valvola e / o problemi al solenoide. Spesso, i calci del cambio automatico si verificano a seguito di una manutenzione senza scrupoli da parte del proprietario dell'auto o dei maestri presso la stazione di servizio che sono stati incaricati di farlo. Di conseguenza, nella maggior parte dei casi, per evitare sobbalzi e calci in un cambio automatico, è sufficiente mantenerlo in tempo e con alta qualità.

Motivi per strappi o calci nel cambio automatico e loro soluzione:

  • Produzione di fluido ATF
  • Olio inadatto
  • Filtro dell'olio
  • Frizioni consumate
  • Radiatore di raffreddamento
  • Pompa dell'olio danneggiata
  • Corpo valvola intasato
  • Solenoidi difettosi
  • Cablaggio dell'auto
  • Problemi con la ECU
  • Motivi aggiuntivi
  • Additivi speciali

Cambio automatico a scatti e calci

Molte case automobilistiche ingannano deliberatamente i propri clienti dicendo loro che il moderno cambio automatico delle loro auto non richiede manutenzione e non è necessario andarci. In effetti, dopo aver acquistato una nuova auto e aver percorso circa 100 mila chilometri su di essa (ovviamente, questa cifra è approssimativa e condizionale), possono verificarsi shock quando si cambia la modalità di trasmissione automatica. L'inganno da parte dei "funzionari" è che il proprietario dell'auto dovrà andare da loro per le riparazioni. Le cause e le modalità di eliminazione e prevenzione sono elencate di seguito, in ordine dal più comune a quello esotico.

Livello del fluido ATF insufficiente

Produzione di fluido ATF nel "automatico" - uno dei motivi più comuni che la trasmissione automatica si contrae durante l'accelerazione o alla velocità... La particolarità sta nel fatto che è molto liquido, ed è per questo che non viene chiamato olio per trasmissioni. Oltre alle funzioni lubrificanti e protettive, questa composizione esegue un'altra azione: trasferisce la coppia da una parte all'altra del convertitore di coppia. Di conseguenza, il carico sul fluido è maggiore rispetto all'olio convenzionale e si verifica una rapida diminuzione delle sue prestazioni e del suo livello. Sono questi indicatori che portano al fatto che la trasmissione automatica inizia a funzionare in condizioni difficili, il che alla fine porta alla comparsa di sobbalzi e / o calci.

Di conseguenza, per ripristinare il funzionamento della trasmissione automatica e prevenire il verificarsi di runout in futuro, è necessario sostituire l'olio della trasmissione. E fallo periodicamente, circa ogni 40 ... 50 mila chilometri. Se la sostituzione del fluido ATP non ha aiutato, è necessaria una diagnostica aggiuntiva della scatola.

ATF selezionato in modo errato

Si prega di notare che nella trasmissione di un veicolo specifico, è necessario utilizzare ATF di una certa viscosità e con le prestazioni specificate dal costruttore del veicolo (o trasmissione se il costruttore del veicolo sta solo assemblando). Di conseguenza, è necessario riempire il liquido "corretto". Poiché l'olio con parametri inadeguati può anche provocare sobbalzi o calci quando il veicolo è in movimento.

Un altro caso comune è La trasmissione automatica scatta "a freddo", in particolare, dopo lunghi periodi di inattività al freddo, ad esempio al mattino. Tuttavia, dopo il riscaldamento, il problema scompare.Ciò significa che il proprietario dell'auto ha inizialmente raccolto l'olio sbagliato, che si addensa al freddo e non garantisce il normale funzionamento del cambio automatico. Di conseguenza, è necessario scegliere un olio più liquido.

I 15 migliori fluidi per servosterzo

Una panoramica dei 15 migliori liquidi per servosterzo che puoi riempire. PSF, ATF, Dextron: quale fluido e prezzo è migliore per il servosterzo.

Più dettagli

Filtro dell'olio

Anche nel cambio automatico più moderno e tecnologicamente avanzato, dove gli ingranaggi di trasmissione sono accoppiati tra loro con altissima precisione, nel tempo si formano ancora trucioli metallici nel fluido di trasmissione. Ciò è dovuto alla banale usura delle parti metalliche. E maggiore è l'usura, più scheggiature. Ebbene, l'usura è dovuta al chilometraggio e alle condizioni operative della macchina.

Di conseguenza, il filtro dell'olio nel sistema di trasmissione automatica si intasa nel tempo e non può far passare la quantità di olio richiesta attraverso di esso. Questo conduce diminuire la pressione di lavoro nell'impianto, a causa di ciò che soffrono i dischi di attrito. Non si fermano al momento giusto e non si bloccano con la forza necessaria. Rispettivamente, i dischi iniziano a slittare, che è la ragione per la comparsa di sobbalzi quando si cambia marcia, sia durante l'accelerazione che durante la frenata dell'auto. Nel peggiore dei casi, quando c'è pochissimo olio e il carico sui dischi è grande, possono anche bruciare.

Questa situazione è particolarmente rilevante quando La trasmissione automatica si contrae "calda"... Cioè, quando il motore e il sistema di trasmissione stessi sono molto caldi, quindi c'è anche bassa pressione e una quantità insufficiente di fluido ATP.

La conclusione suggerisce se stessa: è necessario monitorare le condizioni del filtro dell'olio della trasmissione, utilizzare fluido ATF di alta qualità con i parametri specificati dalla casa automobilistica. E, naturalmente, cambia il filtro e l'olio stesso in tempo.

Dischi di attrito

Le frizioni in una trasmissione automatica agiscono come una frizione. Il loro compito è avviare o arrestare la marcia richiesta. I dischi di attrito si contraggono e si espandono. E sono messi in moto dal fluido di trasmissione, che circola nel sistema sotto pressione. Di conseguenza, se la pressione non è sufficiente, i dischi non sono in grado di comprimersi e sbloccarsi con lo sforzo richiesto. Cioè, semplicemente scivolano e si sfregano l'uno contro l'altro e, se manca l'olio, si riscaldano e bruciano.

Nel caso in cui uno o più file i dischi di attrito sono bruciati in modo critico, mentre altre frizioni sono ancora in uno stato più o meno normale, si verificano scatti durante il cambio su una specifica coppia di ingranaggi... Ad esempio, quando si passa dal primo al secondo, dal secondo al terzo e così via. Inoltre, questo può essere sia quando si aumentano le marce, sia quando si abbassano, cioè si frena l'auto.

Questo a sua volta porta ad un rapido invecchiamento dell'ATF. Per questo motivo brucia anche, diventa nero e perde le sue proprietà. Acquisisce anche uno specifico odore di bruciato... In un caso completamente "trascurato", quando i dischi di attrito sono notevolmente usurati e / o semplicemente bruciati, gli ingranaggi del cambio non si fermeranno e non si avvieranno se necessario. Questa situazione porta al fatto che quando si cambiano le marce della trasmissione automatica, si avvertono calci o contrazioni. È anche comune sentire sgradevoli rumori croccanti provenienti dal cambio.

Se i dischi sono usurati in modo critico, il cambio di marcia è completamente impossibile. Un'altra opzione è che quando l'auto viene messa in folle, continua comunque a muoversi. L'usura dei dischi di attrito è un guasto molto grave e, senza smontare e aprire il cambio automatico, le riparazioni sono impossibili.

Malfunzionamenti del cambio

I guasti nei cambi differiranno per le loro caratteristiche strutturali, ma sia nelle macchine meccaniche che in quelle automatiche ci sono segni tipici di guasto di alcuni componenti. La tabella contiene una descrizione dei principali sintomi e soluzioni ai problemi.

Più dettagli

Radiatore dell'olio

Il compito del radiatore nel sistema di trasmissione automatica è raffreddare l'ATF. Quando le sue prestazioni diminuiscono, l'olio diventa molto caldo e brucia. Ciò non solo rovina il fluido stesso, ma influisce anche sul funzionamento della trasmissione automatica nel suo insieme per i motivi descritti in precedenza.

Il motivo principale per cui il radiatore si guasta gradualmente è sostituzione del fluido di trasmissione in pressione... Quando si esegue questa procedura sulle cosiddette idropulitrici, il sistema viene installato nello spazio tra il radiatore di raffreddamento e la trasmissione automatica stessa. Inoltre, sotto pressione, l'olio vecchio viene estratto dal sistema e al suo posto viene versato olio nuovo. Tuttavia, il processo non implica né la sostituzione del filtro dell'olio né il lavaggio della vaschetta della scatola, compreso il radiatore. Si ha quindi una situazione in cui lo sporco dal fondo della coppa viene sollevato con forza e intasa i singoli elementi della trasmissione, in particolare il radiatore, il filtro dell'olio, il corpo valvola, i solenoidi.

Il radiatore è costituito da molti piccoli tubi e favi, che si intasano facilmente con lo sporco. E quando la temperatura aumenta, brucia le sue pareti, il che riduce significativamente l'efficienza del radiatore dell'olio.

Di conseguenza, per eliminare gli urti durante il cambio di marcia alla trasmissione automatica, una delle opzioni è pulire il radiatore di raffreddamento ATF. E d'ora in poi è consigliabile non cambiare il fluido ATF sotto pressione, ma cambiare il filtro insieme ad esso, nonché pulire il radiatore (magneti). Costerà di più, ma a lungo termine allungherà la vita del cambio automatico nel suo complesso.

Pompa dell'olio

In tutta onestà, vale la pena notare che la pompa si guasta molto raramente. A seconda del modello, la pompa può essere installata in una delle due posizioni:

  • direttamente dietro il corpo valvola;
  • in basso sul pallet, mentre si svolge con una catena dagli alberi di trasmissione del cambio automatico.

Il design della pompa è molto affidabile, tuttavia, in caso di danno meccanico o difetto di fabbrica, può anche rompersi. Di conseguenza, in tali condizioni, il fluido di trasmissione cesserà di circolare alla pressione di esercizio o del tutto. La pressione diminuirà, il che porterà a cambi di marcia a scatti e, in casi critici, a guasti completi della trasmissione.

Corpo valvola

Il secondo nome del corpo valvola è una piastra idraulica. Questa parte della trasmissione automatica è la parte di controllo ed è costituita da tanti piccoli canali attraverso i quali l'ATF si muove direttamente sotto pressione. In breve, si può notare che ogni ingranaggio ha il proprio canale con il fluido, che, sotto pressione, provoca la compressione o l'espansione delle frizioni.

Di conseguenza, se il citato piccolo i canali saranno ostruiti liquido sporco, quindi la pressione non sarà sufficiente per il normale funzionamento delle frizioni. Non saranno in grado di contrarsi e sbloccarsi normalmente e nel comportamento della macchina appariranno scatti o scatti.

Le ragioni di ciò sono sempre le stesse: usando olio sporco (sostituzione prematura), sostituzione di ATF sotto pressione. La pulizia di questi canali è possibile solo durante lo smontaggio e lo smontaggio del cambio e questo può essere piuttosto costoso.

Un altro motivo associato al corpo valvola è produzione di lastre... Il fatto è che il corpo valvola è costituito da due piastre, tra le quali è presente una piastra speciale. L'asta a forma di palla da un solenoide si appoggia contro di essa. Ciò garantisce che la pressione sia chiusa (fissa). C'è un buco nella piastra indicata, che è appena sovrapposto alla pallina indicata.Nel tempo, il foro si rompe, il che porta alla comparsa di piccoli sobbalzi durante il cambio di marcia su una trasmissione automatica. Per ovviare a questo problema è necessario molare la suddetta piastra, oppure sostituirla con una nuova in caso di usura significativa. In ogni caso, è necessario smontare il cambio per diagnosi e riparazioni dettagliate.

Solenoidi

Solenoidi regolare il flusso del fluido di trasmissione nei canali del corpo valvola sopra menzionato. Sono valvole speciali che si aprono e si chiudono al momento giusto. Lavorano con l'aiuto delle aste incluse nel loro design. La corsa di ritorno dello stelo è assicurata da una molla meccanica.

Nel tempo, il solenoide (o i solenoidi) potrebbe guastarsi a causa di un guasto meccanico o semplicemente a causa della vecchiaia. Di conseguenza, non chiudono o non aprono il canale. Quest'ultimo accade più spesso, cioè il solenoide lascia permanentemente il canale desiderato nella posizione chiusa. Spesso, i solenoidi non funzionano correttamente, ma a scatti, si incastrano. Di conseguenza, ciò influisce anche sul funzionamento dell'intero cambio automatico, sussulta durante il cambio e in tutte le modalità.

La situazione è aggravata dal fatto che spesso nelle auto moderne i solenoidi sono realizzati in plastica. Di conseguenza, ad alte temperature, possono fondersi, perdere la loro geometria e smettere di funzionare correttamente. Non ci sono problemi di questo tipo con i solenoidi in metallo. Per riparare i solenoidi, è necessario smontare il corpo valvola, pulirlo, regolarlo, compresi i solenoidi.

Cablaggio ECU

Il funzionamento della trasmissione automatica è controllato da una ECU, un'unità elettronica di controllo del motore. Tramite segnali elettrici attraverso i fili posati, trasmette informazioni ai solenoidi, come dovrebbero comportarsi in un determinato momento nel tempo. Raramente, tuttavia, nelle vecchie auto questo può accadere, il cablaggio è ossidato o completamente strappato, il contatto su uno o più fili può scomparire.

Tutto ciò porta a un funzionamento errato del cambio, che, tra l'altro, può essere espresso in sobbalzi e cambiate errate. Va notato che si tratta di un guasto abbastanza raro e può essere calcolato solo utilizzando scanner elettronici di errori e malfunzionamenti.

Centralina elettronica

In casi ancora più rari, il colpevole del calcio del cambio automatico è la centralina elettronica del motore. In particolare, il suo firmware può semplicemente "glitch". Tuttavia, in tali casi "esotici", possono comparire non solo scatti quando si cambia marcia, ma anche altri malfunzionamenti. Ad esempio, la velocità del motore sarà instabile, quando la leva viene attivata meccanicamente in una determinata modalità, la scatola non reagirà a questo e così via. In questo caso, è necessario eseguire la diagnostica del computer dell'unità elettronica. Inoltre, in questo caso, si consiglia di non utilizzare la macchina, ma di portare direttamente in macchina un dispositivo di diagnosi (preferibilmente un laptop con il programma necessario). Si consiglia di non rifrangere la centralina da soli. In primo luogo, ciò richiede hardware e software speciali e, in secondo luogo, questo è un business responsabile, ed è meglio affidarlo a specialisti che danno una garanzia per il loro lavoro.

Motivi aggiuntivi

In alcuni casi, non è la scatola a incolpare dei calci del cambio automatico, ma il motore mal messo a punto. In particolare la valvola a farfalla, candele, iniettori, filtro aria, olio motore. Ciò è particolarmente vero per la valvola a farfalla. È auspicabile mantenerlo pulito per garantire un corretto passaggio dell'aria. Allo stesso modo con il filtro dell'aria. In generale, il complesso funzionamento dei suddetti elementi fornisce una riduzione degli urti del cambio e allevia i cambi di marcia prolungati sul cambio automatico.

Le ragioni delle scosse quando si cambia il cambio automatico possono essere i cuscini su cui sono fissati il ​​motore e la trasmissione. Il fatto è che il motore e la scatola ad esso attaccata nella struttura dell'auto sono installati su appositi “cuscini”, che sono due piastre metalliche con un inserto in gomma interposte tra loro. Nel tempo (anche sotto l'influenza delle vibrazioni) la gomma perde le sue proprietà, in particolare l'elasticità e non funziona come dovrebbe. Ciò porta a sobbalzi durante il cambio di marcia. Puoi sbarazzartene sostituendo il cuscino / i cuscini con altri nuovi.

Su molte auto più vecchie, il cambio automatico è gestito da un cavo. Allo stesso modo, il pedale dell'acceleratore. Di conseguenza, puoi provare a regolare la commutazione delle singole velocità a determinati parametri: giri / min e coppia. Tuttavia, è improbabile che ciò avvenga da solo; è meglio chiedere aiuto a un servizio di auto.

Nelle vecchie trasmissioni automatiche utilizzate nelle auto straniere prodotte nel 1990-2000 (principalmente quelle a quattro velocità), al posto delle frizioni dei freni venivano utilizzate fasce dei freni. Ciò è dovuto alla semplicità e al basso costo del design. Tuttavia, il problema è che falliscono abbastanza rapidamente. E questo ha influito, in particolare, quando si passa non da tutte le marce, ma solo da alcune coppie di esse. Ad esempio, tra 1 e 2, 3 e 4. Un classico esempio di tale scatola è il cambio automatico del modello Ford 4F27E. La riparazione in questo caso è impossibile e un tale guasto viene "trattato" solo con una sostituzione completa della fascia del freno.

Additivi nelle trasmissioni automatiche contro i calci

Il mercato dei moderni prodotti chimici per autoveicoli è estremamente saturo e tra i prodotti presentati su di esso, nel contesto del materiale di cui sopra, ha senso menzionare additivi speciali per trasmissioni automatiche. Sono destinati ai seguenti scopi:

  • aumentare la scorrevolezza della scatola, in particolare, passare da una marcia all'altra;
  • un aumento della durata di servizio sia dei singoli elementi di trasmissione che della trasmissione automatica nel suo complesso;
  • ridurre il rumore della scatola;
  • ripristino e ulteriore protezione dei singoli elementi della trasmissione del veicolo;
  • ripristino e ulteriore protezione delle parti in plastica e gomma della scatola;
  • pulire il fluido ATF da trucioli metallici e altri detriti, che consente di aumentare la durata del filtro dell'olio;
  • prevenzione ed eliminazione di perdite di fluido di trasmissione dal sistema;
  • di conseguenza - eliminazione di sobbalzi e sobbalzi azionando una trasmissione automatica su un'auto.

I rappresentanti di tali additivi protettivi nell'olio per cambi automatici sono: Ormex, Liqui Moly ATF Additiv, Hi-Gear HG7012.

Tali additivi sono utilizzati per la trasmissione automatica ogni 20 mila chilometri, ma non più di tre volte nello stesso olio.

Tuttavia, in tutta onestà, vale la pena notare che tali additivi hanno sia i loro fan che i loro avversari, poiché le composizioni hanno, in misura maggiore, svantaggi che vantaggi. Pertanto, spetta al proprietario dell'auto decidere se utilizzare o meno additivi per trasmissioni automatiche.

Risultati

La prima cosa da fare quando ci sono scatti o calci provenienti dal cambio automatico durante il cambio è la diagnostica del computer. Gli errori identificati (se presenti) mostreranno la gravità del problema che sta affrontando il proprietario dell'auto.

Per non rimuovere la scatola, è possibile sostituire il fluido di trasmissione e il filtro dell'olio al suo interno (ma non utilizzare un ricambio sotto pressione). Se il problema era nel liquido, questo dovrebbe essere sufficiente per eliminare le scosse. Se il cambio dell'olio non ha aiutato, dovrai smontare il cambio ed eseguire la diagnostica in un servizio di auto. Questa procedura è piuttosto costosa, ma necessaria.

Per evitare problemi con la trasmissione automatica in futuro, provare a monitorarla, cambiare periodicamente l'olio e il filtro e non utilizzare la trasmissione automatica in modalità critiche.